Maltempo in Campania, allagati reparti d'ospedale e scuole chiuse.
Metro a Napoli e Tav, ritardi e disagi

ARTICOLI CORRELATI
  • 61
Caserta in tilt per il maltempo, tra sottopassi allagati, auto in panne nell'acqua, lunghe code per entrare in città, garage allagati, e persino l'ospedale che si è ritrovato senza corrente e con alcuni reparti ai piani bassi dove ci sono state sostanziose infiltrazioni d'acqua. Una vera bomba d'acqua che ha allagato tutte le strade cittadine, con il sistema fognario che è andato in tilt; precipitazioni talmente intense che l'acqua è penetrata nelle auto in sosta con i finestrini chiusi. Disagi all'ospedale, dove in alcuni reparti è entrata l'acqua e le fogne non hanno retto. Subito sono scattate le polemiche politiche.
 


Sulla sua pagina Facebook, il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione afferma che «non è possibile che un ospedale che rappresenta l'unico punto di riferimento per la città e per molti comuni dell'hinterland, alle prime piogge, anche se insistenti, precipita in una situazione del genere. Speriamo che la situazione migliori e già oggi vengano prese le adeguate contromisure».

Una doppia colata di fango ha attraversato stanotte le strade di Gragnano per oltre 2 chilometri, dalla zona collinare di Caprile fino al centro, passando per San Nicola dei Miri e la valle dei Mulini. Due ponticelli del torrente Vernotico si sono otturati facendo esondare il corso d’acqua nelle strade. Tre persone sono state salvate, tragedia sventata.

Disagi anche a Napoli. Allagata la stazione metro ‘Municipio’. La linea 1, che sta funzionando regolarmente, dalle 8 non effettua fermate in attesa che sia risolto il problema delle infiltrazioni d’acqua che hanno fatto scattare anche il sistema anti incendio e gli impianti per il blocco degli ascensori e delle scale mobili. Altri disagi si registrano in provincia, una frana ad esempio a Vico Equense e smottamenti a Castellammare di Stabia, sul Faito; mentre non mancano le bufale online: finta ordinanza a Torre per non andare a scuola. Traffico ferroviario rallentato, su alcune linee regionali in Campania. Come fa sapere Rfi, il maltempo che sta interessando la Campania ha causato guasti ai sistemi di gestione della circolazione treni. In particolare, sulla linea Av Napoli-Salerno si sono registrati ritardi fino a 30 minuti per inconvenienti tecnici nel salernitano; sulla linea Cassino-Napoli il traffico è rallentato fino a 40 minuti; sulla linea Napoli-Battipaglia-Paola è ripresa alle 6.45 la regolare circolazione ferroviaria sulla Battipaglia-Paola, rallentata dalle 5.20 per un inconveniente tecnico a Pisciotta-Palinuro. I treni in viaggio hanno registrato ritardi fino a oltre un'ora e mezza. Sulla linea Napoli-Benevento il traffico è rallentato fino a 30 minuti per guasto a un passaggio a livello. Nel sottopasso della Tav di Afragola, aperto tre giorni fa e già richiuso, in soccorso degli automobilisti sono arrivati i blindati dell'esercito.

Black-out nella notte scorsa. «Con riferimento alle segnalazioni relative ad un'interruzione del servizio elettrico tra via Chiaia ed i Quartieri Spagnoli», a Napoli E-Distribuzione (società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di Media e Bassa tensione) informa in una nota che «i forti temporali che hanno colpito nella notte la città di Napoli hanno comportato un guasto nella zona durato pochi minuti. Soltanto per un numero limitato di clienti, circa 90, la rialimentazione ha richiesto più tempo per problemi di accessibilità all'impianto che alimenta tali utenze. Nel dettaglio, la disalimentazione è iniziata alle ore 3.40 circa e si è protratta fino alle 7.40 circa, quando i tecnici hanno avuto accesso all'impianto ed hanno potuto effettuare l'intervento».
 
 


Ancora: nel Salernitano detriti e fango sono venuti giù con le abbondanti piogge, creando notevoli disagi. A Nocera Inferiore abitanti bloccati. Incidente ai danni di un disabile, caduto in un tombino aperto per la pioggia. La situazione è particolarmente grave ad Angri che questa mattina si è svegliata invasa dal fango. A scopo precauzionale e in via d'urgenza il sindaco Cosimo Ferraioli ha disposto la chiusura di tutte le scuole, invitando i cittadini a non uscire di casa fino a quando le strade non saranno ripulite dai materiali. Ditte al lavoro anche a Roccapiemonte e a Positano.

La Protezione civile ha diffuso un bollettino che segnala l'allerta meteo fino alle 20.
 
Lunedì 6 Novembre 2017, 10:21 - Ultimo aggiornamento: 06-11-2017 18:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP