Ultima chiamata per Giacobazzi: Il Mattino regala il cabaret

Giuseppe Giacobazzi
ARTICOLI CORRELATI
Siete pronti per Andrea Sasdelli, il comico che ha deciso di farmi chiamare Giuseppe Giacobazzi? Domani sera l'appuntamento con il pubblico napoletano, al teatro Acacia, dove lo stand up comedian metterà in scena «Io ci sarò», un videomessaggio ironico e divertente ai suoi possibili futuri nipoti, per condividere con loro il senso della vita.
E oggi «Il Mattino» ti regala l'ultima possibilità di vedere il suo spettacolo: dieci i biglietti in palio per chi risponderà ad una domanda semplicissima: come si chiama il suo fido coautore? Inviate le vostre risposte all'indirizzo eventi@ilmattino.it, le prime dieci esatte saranno ricompensate con un biglietto omaggio, da ritirare alla cassa dell'Acacia domani sera, con modalità che comunicheremo ai vincitori.

Sasdelli/Giacobazzi, intanto, si prepara a farvi ridere, ma anche pensare, con uno spettacolo che lui spiega così: «Il nostro è un lavoro fatto anche di viaggi e durante i viaggi ti trovi inevitabilmente a pensare. Quando pensi, pensi a te e a quello che stai vivendo, a quello che hai vissuto e a quello che eventualmente potrà essere il tuo futuro. Oggi mi rendo conto di essere un genitore di 53 anni con una figlia di 3 e quindi mi sono ritrovato a pensare: «Riuscirò a vedere i miei nipoti e nel caso li riesca a vedere a rapportarmi come fa un nonno e quindi a viziarli, a giocare con loro, a parlarci e raccontargli delle storie, cercando di dare consigli che non verranno sicuramente ascoltati, a spiegargli anche questo buffo movimento di sentimenti che è la vita?». Ecco, il mio recital parte da questa domanda».
Lunedì 26 Marzo 2018, 11:55 - Ultimo aggiornamento: 26-03-2018 11:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP