De Piscopo, tamburi ad hoc
per il ritmo Kolorato

Michelle Hunziker con The Kolors
ARTICOLI CORRELATI
di Stash

Potevamo stupirvi con effetti speciali e... lo faremo. I nostri effetti speciali per stasera si chiamano De Piscopo e Nigiotti.

Tullione è stata la prima idea, aggiungere i tamburi del maestro dei tamburi ai nostri tre può mettere un tigre nel motore, far esplodere in un sabba il beat di «Frida (mai mai mai mai)».

Ed è stata una grande idea, lo abbiamo capito quando, dopo una settimana dall'ascolto del pezzo, il poeta delle percussioni si è presentato da noi con degli strumenti che si era fatto costruire apposta per noi, un rullatino corto e grosso e dei piattini che suonano come un hi hat, un charleston.

Cose da tecnici, direte voi? No, cose che contano, come sentirerete.

E sentirete anche la chitarra di Enrico: non lo abbiamo chiamato per metterci la voce, ma per suonare la chitarra alla sua maniera. Farà lui l'assolo, il mio è più da rock melodico, guarda a David Gilmour, lui è più blues, Nigiotti si scatenerà in stile Stevie Ray Vaughan.

Insomma, l'upgrade c'è e si sentirà netto e chiaro, il suono Kolorato in italiano piace e funziona, anzi funziona e quindi piace.

Il futuro? Per ora spacchiamo tutto al Festival, poi invadiamo le radio con la nostra canzone, poi... ho già pezzi a terra: in italiano, che ormai farà parte della nostra avventura, abbiamo trovato la chiave, credo; ma anche in inglese.
 
Venerdì 9 Febbraio 2018, 12:28 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2018 12:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP