Verna Bloom, morta a 80 anni la moglie ubriaca del film “Animal House”

E' morta a 80 anni a Bar Harbor, nel Maine, l'attrice statunitense Verna Bloom, interprete di uno dei ruoli memorabili del film «Animal House» e amata dal regista Martin Scorsese. L'annuncio della scomparsa è stato dato dalla famiglia a Variety. Verna Bloom debuttò nel 1969 al cinema con il film «America, America, dove vai?» di Haskell Wexler, a cui seguì «Il ritorno di Harry Collings» (1971) diretto da Peter Fonda. Ha poi recitato in due film di Clint Eastwood, «Lo straniero senza nome» (1973) e «Honkytonk Man» (1982). Importante la collaborazione con Martin Scorsese, che ha diretto l'attrice in tre film: «Scene di strada» (1970), «Fuori orario» (1985) e «L'ultima tentazione di Cristo», in cui le ha affidato il ruolo di Maria, madre di Gesù.

Attrice teatrale e televisiva, il ruolo che ha reso celebre Verna Bloom al cinema è stato quello nel film «Animal House» (1978) di John Landis, con John Belushi, Tim Matheson e John Vernon. Nella commedia interpretò il ruolo della moglie ubriaca e depravata del tormentato Dean Wormer.
Venerdì 11 Gennaio 2019, 15:31 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2019 15:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP