Caso Weinstein, Asia Argento pubblica la lista delle donne molestate: «Noi, le 82 vittime»

ARTICOLI CORRELATI
3
  • 264
Ottantadue nomi con altrettanti anni e il racconto delle molestie. Asia Argento continua a battere sul caso Weinstein e pubblica suo suo profilo Twitter una lista di 82 donne che sono state aggredite, stuprate o semplicemente infastidite dal produttore hollywoodiano. «Noi vittime abbiamo compilato questa lista», scrive l'attrice, che ha scatenato una bufera per aver confessato di essere stata stuprata da Weinstein che l'ha poi perseguitata per anni. Da Cara Delevingne a Léa Seydoux, Eva Green, Daryl Hannah e l'anonima attrice italiana di cui Asia Argento riporta solo l'avvocato. Persone del mondo dello spettacolo ma anche gente comune, come un'impiegata della Miramax e una donna dello staff. Su Instagram invece la figlia di Dario Argento condivide una foto con Rose McGowan, una delle prime colleghe ad aver denunciato Weinstein: «È stata lei a darmi il coraggio di parlare. Chiunque le faccia del male è il mio peggior nemico», scrive Asia. 

 
Domenica 29 Ottobre 2017, 17:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-10-29 20:08:33
Questi episodi di follia collettiva e postumi , per farsi ulteriore pubblicità dimostrano chiaramente che , fatte le debite e non rare eccezioni, molte donne non posseggono i cromosomi per emergere dalla mediocrità. Sono solo esibizioni di persone in dissoluzione fallimentare. che oscurano anche Chi si sa fare rispettare per la propria dignità.
2017-10-29 19:12:18
82 che hanno cercato la scorciatoia alla notirietà e adesso mostrano le classiche lacrime di cocodrillo.
2017-10-29 17:35:28
Non fa onore a nessuno degli 83 , ne alle donne che per la maggior parte "SAPEVANO" a cosa andavano incontro quando hanno capito le avances dello sporcaccione e lo sporcaccione era sicuro dell'impunità visto che le giovincelle pur di far carriera " anche se non è assolutamente corretto da parte dello sporcaccione " accettavano il gioco delle parti , mi dispiace per quelle più fragili che hanno subito .

QUICKMAP