Rottamazione bis delle cartelle fiscali. "Proroga al 30/11 per chi ha saltato le vecchie rate"

Rottamazione bis delle cartelle fiscali.
0
  • 75
Riapertura della rottamazione delle cartelle fiscali, rifinanziamento delle missioni militari, nuova iniezione di risorse per il Fondo di garanzia per le Pmi, per la bonifica di Bagnoli, per l'Ospedale Bambin Gesù. Sono alcune delle misure inserite nel decreto fiscale che il consiglio dei ministri si appresta a varare domani, sancendo anche la sospensione delle tasse nelle zone alluvionate di Livorno e dintorni e la ridefinizione della durata degli incarichi per generali e ammiragli. Ecco in breve gli interventi previsti in una bozza del provvedimento.

- ROTTAMAZIONE BIS: La misura riguarda i ruoli fiscali e contributivi pendenti dal primo gennaio al 30 settembre 2017. Il pagamento può essere effettuato in massimo cinque rate di pari importo, da pagare, rispettivamente, nei mesi di luglio, settembre, ottobre, novembre e febbraio 2019. L'Agente della riscossione stilerà la proposta con gli importi da pagare, in base alle cartelle pendenti entro il 31 marzo e il contribuente potrà presentare una richiesta di adesione entro il 15 maggio 2018. Si riapre inoltre fino a tutto novembre il termine per il pagamento per chi avesse saltato le prime due rate di luglio e settembre.

- VECCHIE RATEAZIONI SI ROTTAMANO: Chi aveva un piano di rateizzazioni di vecchie cartelle ma non ha poi pagato gli importi alle date dovute non poteva aderire alla rottamazione. Ora questo invece sarà possibile.

- 550 MLN PER PMI: La dotazione del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese è incrementata di 350 milioni di euro per l'anno 2017 e di 200 milioni di euro per l'anno 2018.

- FONDO PER LE IMPRESE DEL SUD: Per sostenere il tessuto economico-produttivo delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, è istituito un Fondo, denominato 'Fondo imprese Sud' «a sostegno della crescita dimensionale delle piccole e medie imprese». Il Fondo ha una dotazione iniziale pari a 150 milioni di euro.

- MISSIONI INTERNAZIONALI E POLIZIA: Il decreto prevede il rifinanziamento delle missioni internazionali all'estero e l'individuazione di nuove risorse per la rideterminazione del piano assunzioni straordinarie di tutte le forze di polizia.

- GENERALI, IN CARICA TRE ANNI: Gli incarichi per generali e ammiragli potranno durare al massimo tre anni e non potranno essere prorogati o rinnovati.

- MISSIONI PER MIGRANTI: Personale delle prefetture sarà inviato all'estero per dare attuazione agli accordi internazionali in materia di immigrazione e per rafforzare iniziative a livello internazionale di contrasto al terrorismo. Viene per questo stanziato un milione di euro per ciascuno degli anni del triennio 2018-20.

- ALLUVIONE LIVORNO, RATE SOSPESE: Versamenti e adempimenti tributari sospesi a Livorno e negli altri Comuni colpiti dall'alluvione del 9 e 10 settembre (Rosignano Marittimo e Collesalvetti) fino 16 ottobre 2018.

- BONIFICA BAGNOLI E RIGENERAZIONE MATERA: Arrivano nuove risorse per la bonifica e il rilancio di Bagnoli e per «la rigenerazione urbana» di Matera. A Bagnoli sono assegnati 164 milioni di euro per il 2017. Le risorse per Matera ammontano invece a 3 milioni.

- FONDI PER BAMBINO GESÙ E ALTRI OSPEDALI: Arrivano 32,5 milioni di risorse in favore di tre strutture ospedaliere: il Bambino Gesù, la Fondazione Irccs Santa Lucia di Roma e il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica di Pavia. 
Giovedì 12 Ottobre 2017, 22:23 - Ultimo aggiornamento: 13-10-2017 08:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP