«Infopoint abusivi»: tre indagati

infopoint abusivi
di Attilio Nettuno

CASERTA - I chioschi di informazione turistica di San Leucio e Casertavecchia sono abusivi. È questa l’accusa che - come anticipato oggi dal Mattino - muove la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che ha notificato tre avvisi di conclusione indagini preliminari ad altrettanti indagati, come ha anticipato l'edizione cartacea del Mattino. Nel mirino del pubblico ministero, Domenico Musto, sono finiti i due presidenti delle Pro Loco, Pierluigi Cicia per Casertavecchia e Donato Tartaglione per San Leucio, e il dirigente comunale delegato al Turismo Marcello Iovino. Un’azione giudiziaria che arriva proprio mentre il Comune di Caserta sta mettendo in campo azioni concrete per il rilancio turistico della città, manifestato anche dalla volontà di accogliere all’interno del Cenobio di Sant’Agostino un Siat, i nuovi centri di informazione per i turisti previsti dalla legge regionale del 2014.

continua sul Mattino digital
Venerdì 19 Maggio 2017, 16:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP