La7, torna DiMartedì con la satira di Gene Gnocchi

Il direttore di La7 Andrea Salerno e Giovanni Floris
ARTICOLI CORRELATI
di Valentina Tocchi

La copertina di Gene Gnocchi, la sigla suonata dal maestro Salvatore Accardo e uno spazio dedicato allo sport nel quale il romanista Giovanni Floris sarebbe felice di avere Francesco Totti: sono queste le novità della quarta edizione di Dimarterdì, in onda dal 12 settembre su La7, presentata questa mattina da Giovanni Floris e dal direttore di La7 Andrea Salerno. Floris, come anticipato dal Messagero.it, ha dunque confermato l'arrivo di Gnocchi al posto che per anni è stato di Maurizio Crozza. 

«Nell'anno delle elezioni, che credo saranno “nervose”, cercheremo comunque di approfondire i problemi concreti, di cercare soluzioni invece che fermarci alla battaglia politica che, purtroppo, mi sembra sempre più ideologica» ha affermato Giovanni Floris, che pochi giorni fa aveva sferrato una dura critica alla classe politica dei quarantenni, che aveva definito “superficiali e impreparati”. 

 


«Apriremo la prima puntata con Matteo Salvini, Elsa Fornero e Mario Monti, ma non nascondo che da tempo mi adopero per avere anche Obama, la Merkel e Macron, che spero trovino prima o poi la nostra platea appetibile» ha detto il giornalista, che quest'anno dedicherà una parte del contenitore anche allo sport. 

«Stiamo decidendo come trattare un argomento difficile da affrontare come lo sport, che se fatto con superficialità delude. Cercheremo di raccontare comunque il paese» ha spiegato Floris, che non ha fatto mistero di aver più volte invitato Francesco Totti. «Sono dodici anni che lo invito, spero che prima o poi accetti» ha scherzato il conduttore, che ha lanciato un appello anche a Milena Gabanelli, che lo scorso mercoledì ha rifiutato l'offerta del dg Rai Mario Orfeo di dirigere il sito Rainews. 

«So che in molti hanno fatto un appello per far rimanere Milena in Rai, io invece farei un appello per farla venire a La7» ha affermato il conduttore al quale si è unito il direttore Andrea Salerno, che ha specificato. «Entrambi conosciamo bene la professionalità di Milena e, da cittadino che paga il canone, mi auguro che resti con chi fa servizio pubblico, anche se anche a La7 facciamo molto servizio pubblico». 

 
Lunedì 11 Settembre 2017, 14:57 - Ultimo aggiornamento: 11-09-2017 18:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP