Amber Heard e il tweet contro la polizia: l'ira dei followers, «sei razzista». E lei risponde così

Amber Heard e il tweet contro la polizia: l'ira dei followers, «sei razzista». E lei risponde così
di Domenico Zurlo

Quando il suo tweet è stato frainteso, in molti si sono stupiti: Amber Heard, attrice, era infatti sempre stata nota per il suo impegno a favore dei diritti umani. Perciò quando su Twitter è incappata in uno scivolone, con tanto di accuse di razzismo, i suoi followers si sono chiesti cosa le fosse successo all’improvviso, tanto da essere ricoperta di insulti sul suo profilo social.



«Ho sentito che ci sono dei posti di blocco dell’Immigration and Customs Enforcement a Hollywood, a pochi isolati da casa mia - ha scritto - Forse sarebbe meglio se tutti portassero il proprio giardiniere o la babysitter a casa in auto stasera». Un messaggio sarcastico, contro la politica delle autorità sull’immigrazione, e che invece è stato tacciato di razzismo: in tanti l’hanno infatti accusata di collegare gli immigrati solo a questo tipo di lavori umili.



Amber ha subito cancellato il tweet, scrivendone un altro: «Controlli nelle nostre strade, è questa la grande America che sogniamo? - ha detto - Raid, recinti, stato di polizia, non assomiglia alla terra della libertà che i nostri antenati immigrati costruirono». Un messaggio ancora più forte del primo, ma quantomeno più chiaro e che ha prestato meno il fianco alle critiche.
Mercoledì 4 Luglio 2018, 18:33 - Ultimo aggiornamento: 04-07-2018 18:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP