Il ristorante che ha messo al bando «Despacito» e altri tormentoni del reggaeton

Il ristorante che ha messo al bando 'Despacito' e altri tormentoni del reggaeton
Perché, nell'era dei complottismi più assurdi, nessuno ha ancora pensato che i tormentoni estivi come 'Despacito' o 'Felices los cuatro' possano essere uno strumento di controllo e di manipolazione da parte dei governi? Eppure, la capacità di entrare in testa di questi brani di successo è forte e decisamente più reale delle teorie di negazionisti, revisionisti e terrapiattisti. Per fortuna, qualcuno ha pensato bene di combattere questo genere di tormentoni.



Il ristorante Yuban, situato a Città del Messico, nel quartiere di Colonia Roma, ha infatti deciso di attirare più clienti con un'iniziativa molto singolare. Come annunciato dalla lavagna posta all'esterno, nel locale è bandita la musica del cantante colombiano Maluma, di Luis Fonsi e del reggaeton in generale.



"Non tutti gli eroi indossano il mantello", ha scritto Marco Mendez, l'uomo che ha postato la foto su Facebook. Il post è diventato virale in poco tempo: in meno di una settimana lo scatto ha ottenuto quasi 4mila like ed è stato condiviso più di 50mila volte. Un chiaro indizio di come certi tormentoni, se passati continuamente in radio, da orecchiabili possono diventare un vero e proprio incubo.

Venerdì 28 Luglio 2017, 11:11 - Ultimo aggiornamento: 28-07-2017 13:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP