Voto il 4 marzo, al via la campagna elettorale: il Colle e la carta Gentiloni per garantire la stabilità

ARTICOLI CORRELATI
di Marco Conti

5
  • 322
Non siamo alla sfiducia costruttiva, perché le Camere sono state sciolte, ma il concetto espresso ieri mattina più volte da Paolo Gentiloni sul «governo che governerà» sino a quando non ce ne sarà un altro, è esattamente la linea che il Quirinale ha costruito in quest'ultimo anno di legislatura e che ieri Paolo Gentiloni ha nuovamente condiviso con Sergio Mattarella quando è salito al Quirinale per la controfirma del decreto di scioglimento.
 

Con la convocazione delle elezioni per il 4 marzo la campagna elettorale può dirsi avviata, ma basta dare un'occhiata ai sondaggi per rendersi conto che gli scenari del dopo voto sono ancora da brivido. Il rischio dello stallo è fortissimo, anche se mancano ancora due mesi al voto e tantissimi sono ancora gli indecisi. Evitare a tutti i costi - anche sacrificando le già scarse speranze di approvare lo ius soli - rischiosi voti di fiducia ha permesso ieri al Quirinale di sciogliere le Camere mantenendo intatta l'arma di riserva: il governo di Paolo Gentiloni. «Quello delle elezioni non è mai un passaggio drammatico», ha confidato all'Ansa ieri sera lo stesso Mattarella al termine di una giornata che ha consumato nel solo pomeriggio tutti i passaggi costituzionali.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 29 Dicembre 2017, 09:12 - Ultimo aggiornamento: 30-12-2017 09:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-12-30 16:31:39
Io non voterò mai PD! Non voterò mai Renzi o Gentiloni.
2017-12-29 15:36:59
"Colli alti" , colletti e sottocuolli...falliti della politca....ovvero la paura della vittoria del "Partito dell'astensione" !
2017-12-29 14:25:35
Uno spiraglio di speranza potrebbe arrivare dalla decisione del PD di candidare Gentiloni a premier, con una "squadra" di governo composta da persone affidabili lasciando da parte sia Renzi che tutti quei personaggi che, per un verso o l'altro, non godono più della fiducia degli elettori (ad es.: Elena Boschi):
2017-12-29 13:22:32
Nel ricordo dei "Partigiani Duosiciliani" , la rinascita di un Popolo !
2017-12-29 09:50:13
La" terra dei cachi",il paese ,specie nel Mezzogiorno,dove "chesta musica s'ha 'adda cagnà"!

QUICKMAP