Mosca, giornalista muore cadendo dal balcone: indagava sui mercenari russi in Siria

Un giornalista russo, che stava indagando sulle morti di mercenari russi in Siria, è morto cadendo dal balcone del quinto piano del suo appartamento. L'incidente è avvenuto giovedì e il reporter, Maxim Borodin, è morto stamane in ospedale, riferisce il sito Novy Den. Le cause della caduta non sono molto chiare. Secondo quanto riferiscono alcuni media russi, che citano la polizia, la casa era chiusa dall'interno. A marzo, Borodin aveva scritto del ritrovamento di alcuni cadaveri, probabilmente di mercenari, mentre venivano trasportati in un villaggio siriano. Migliaia di mercenari sarebbero stati dispiegati in Siria da un'oscura società russa, probabilmente finanziata da Yevgeny Prigozhin. Prigozhin è stato incriminato dagli Usa a febbraio con l'accusa di aver finanziato «la fabbrica di troll» (disturbatori su internet) accusata di aver tentato di influenzare le elezioni presidenziali americane del 2016.
Domenica 15 Aprile 2018, 22:16 - Ultimo aggiornamento: 16 Aprile, 00:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP