Brexit, boom di passaporti irlandesi. Ha chiesto la doppia cittadinanza anche l'ex ambasciatore britannico

0
  • 13
Nel 2017 Brexit fa registrare il record di rilascio di passaporti irlandesi rilasciati, dopo il voto per il divorzio dalla Ue, con il continuo aumento di richieste in Irlanda del Nord e nel resto della Gran Bretagna. Lo rilevano i dati resi noti dalle autorità di Dublino, che indicano in 779mila i passaporti rilasciati nel 2017, con un aumento del 6% rispetto all'anno precedente e del 15% rispetto al 2015. Si tratta del numero più alto mai registrato da quando esistono dati statistici. Oltre 160mila sono stati i passaporti rilasciati a cittadini residenti in Irlanda del Nord e Gran Bretagna, mentre il numero di nati nel Regno Unito ma registrati come cittadini irlandesi è cresciuto del 95%. Secondo i dati, sono stati 81.572 i passaporti rilasciati irlandesi rilasciati in Irlanda del Nord (+20%), dove i cittadini, in base all'accordo di pace del Venerdì Santo, possono scegliere se avere la cittadinanza britannica o quella della Repubblica d'Irlanda.

Più o meno lo stesso numero di rilasci è stato registrato nel resto del Regno Unito, dove 81.287 (+28%) cittadini britannici con un genitore irlandese hanno optato per la doppia cittadinanza. Tra i britannici più illustri che hanno ottenuto il doppio passaporto figura l'ex ambasciatore britannico in Irlanda, Sir Ivon Roberts, il cui padre è originario di Belfast. Come ha spiegato lo stesso diplomatico, secondo quanto riporta il Guardian, la scelta è stata fatta a causa delle incertezze derivanti dalla Brexit.
Sabato 30 Dicembre 2017, 16:40 - Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio, 09:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP