Strage di Genova, nel mirino dei pm il rapporto firmato da Ferrazza

ARTICOLI CORRELATI
di Sara Menafra

1
  • 58
GENOVA - È il presidente della commissione chiamata a chiarire, a nome del ministero dei Trasporti, le cause del crollo del viadotto Morandi. Ma allo stesso tempo il provveditore alle opere pubbliche Roberto Ferrazza è anche l'ultimo esperto ad essersi occupato, a febbraio scorso, dei lavori di manutenzione che Società Autostrade aveva programmato sul ponte crollato alla vigilia di Ferragosto. E quel documento di trenta pagine, datato 1 febbraio 2018, non ha convinto del tutto i pm di Genova che indagano sul crollo e le sue quarantatre vittime, ipotizzando i reati di disastro e omicidio colposo plurimi e attentato alla sicurezza dei trasporti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 22 Agosto 2018, 08:00 - Ultimo aggiornamento: 22-08-2018 12:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-22 10:33:42
sbaglio o ferrazza è stato voluto da salvini toninelli e gigino??? nel "gattopardo" si conclude dicendo "Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi" domanda!!! scritta da tomasi di lampedusa o dal trio maraviglia????

QUICKMAP