Tour guidato per le vie dell'oro

Le vie dell'oro
di Irene Saggiomo

Questa mattina, con appuntamento alle 10.30 sulle scale dell’università Federico II (Corso Umberto I), partirà un tour alla scoperta delle “vie dell’oro”, una passeggiata guidata da Donatella Ciano, che racconterà tutto il suo sapere sulla storia del Borgo degli Orefici. L’antichissimo rione napoletano dedicato alla lavorazione dell’oro ha origine nel medioevo, già all’epoca le tante botteghe si radunarono in corporazione, e nel tempo si creò una tradizione fortemente radicata al territorio e una vera e propria scuola napoletana, che in grandissima parte ha arricchito le mille chiese napoletane, e che ha contribuito alla lavorazione di tanti gioielli che compongono il celebre Tesoro di San Gennaro.

Andando nel dettaglio della giornata: l’itinerario farà tappa alla chiesa gotica di Sant’Eligio, il santo protettore degli orafi, si continuerà a passeggio ammirando il dedalo di stradine e piazze un tempo controllate dai viceré; non mancheranno cenni ai luoghi delle filmografie di Totò; sarà divertente notare affiancamenti di bizzarre lapidi di futura memoria, accanto a opere ottocentesche. Il tour entrerà fin dentro alle botteghe, che permetteranno di assistere alla lavorazione dei gioielli e mostreranno monili e accessori molto antichi.

La passeggiata continuerà ancora, si arriverà in piazza Mercato, dove si racconterà di Masaniello e della morte di Eleonora Pimentel Fonseca, dell’epoca in cui la piazza era scenario di punizioni estreme dei condannati. Il percorso terminerà alla basilica del Carmine Maggiore, con il suo poco conosciuto, ma splendido, chiostro affrescato. Una mattinata all’insegna della storia di una Napoli antica e tradizionale, che con questo tour mostra la sua l’autenticità. Per partecipare bisognerà inviare un sms o whatsapp all’associazione Loro di Napoli, al numero 3317485815.
 
Sabato 14 Aprile 2018, 13:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP