«Bella ciao» alla recita a scuola, l'assessore rilancia: «Una scelta giusta»

L'assessore del Comune di Napoli Annamaria Palmieri
ARTICOLI CORRELATI
  • 468
«Non è ammissibile cedere la nostra storia e i nostri valori all'altare dell'ignoranza grossolana e arrogante». Annamaria Palmieri, assessore alla Scuola del Comune di Napoli, interviene così nella polemica scatenata da un genitore perché nella scuola della figlia, la De Amicis nel quartiere Chiaia, ai bambini hanno insegnato Bella Ciao, inserita tra le canzoni della recita di Natale. «La città di Napoli è orgogliosa della scuola - dice - che ancora, tra tanta barbarie, onora i valori e la memoria della Resistenza su cui è fondata la nostra Repubblica e la nostra Costituzione». «La 'De Amicis' - conclude - è come tutte le scuole pubbliche laica e pluralista, porta il segno di questo anche nel nome, e presidia la democrazia e i valori in cui la cittadinanza si riconosce».
Giovedì 13 Dicembre 2018, 13:23 - Ultimo aggiornamento: 13-12-2018 15:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP