Ponticelli, la sfida allo Stato: dissuasori rimossi per far circolare i motorini

di Alessandro Bottone

Dissuasori stradali rimossi per consentire la circolazione selvaggia dei motorini. Un mese dopo l’installazione delle barriere in ferro, poste proprio per ostacolare il passaggio indiscriminato dei veicoli sulla strada a senso unico, nelle ultime ore due delle barriere sono state rimosse e portate vie da ignoti.

I lavori per il riposizionamento dei dissuasori all’estremità di corso Don Agostino Cozzolino a Ponticelli sono stati effettuati esattamente il 13 marzo scorso a spese del Servizio Attività Tecniche della VI Municipalità che amministra Ponticelli, Barra e San Giovanni a Teduccio. Gli uffici municipali avevano ripristinato l’opera dopo diversi mesi durante i quali - in assenza di controlli specifici - qualsiasi veicolo poteva accedere tranquillamente al tratto di strada dal lato che dà su piazza Michele De Iorio nonostante la presenza di un segnale che prescrive il senso vietato.

Dopo aver danneggiato i lucchetti le due barriere sono state asportate senza alcuna difficoltà. Il fatto potrebbe essere stato ripreso dalla telecamera posta a sorveglianza del palazzo municipale ubicato a pochi metri di distanza. All’inciviltà di chi ha smantellato le barriere si associa quella delle tante, numerose, persone che sfrecciano in sella a un motorino a scapito della sicurezza dei pedoni che già devono fare i conti con i veicoli lasciati in sosta selvaggia lungo il corso.
Lunedì 16 Aprile 2018, 18:31 - Ultimo aggiornamento: 16-04-2018 18:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-04-17 09:01:24
e di cosa vi meravigliate? in quella parte di ponticelli comandano solo guappi di cartone...
2018-04-17 07:05:27
Lo Stato italiano e i suoi servi di polizia, carabinieri &co. non valgono niente...La potentissima Polizia Texana avrebbe eliminato in sue secondi gli scugnizzi in motorino senza casco...

QUICKMAP