Napoli, l'allarme di de Magistris: «Dopo Gomorra aumentate le stese di camorra»

ARTICOLI CORRELATI
  • 4953
«La nuova stagione di Gomorra? Non l'ho vista ma devo essere sincero. Al di là dell'opera d'arte, su cui ognuno la può pensare come vuole, mi preoccupa molto, da sindaco, da genitore e da ex magistrato, l'emulazione che diversi ragazzi fanno nell'imitare i personaggi negativi quasi come se diventassero positivi o simpatici. Si perdono i punti di riferimento quelli veri della vita, e questo è pericoloso». A parlare è il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, ospite del programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro.

Lei ha riscontrato che questo succede anche nella realtà? «L'ho riscontrato molto, ne abbiamo parlato anche nel comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. La sera dopo il serial - ha detto De Magistris a Rai Radio1 - aumentano anche le stese (colpi sparati a raffica a scopo intimidatorio, ndr) nella nostra città». «Noi siamo preoccupati, si sta abbassando molto la soglia di commissione dei reati da un punto di vista anagrafico, cioè i ragazzini tra i 10 e i 16 anni con coltelli e qualche volta con pistole. Questo è un fatto su cui ci si deve interrogare tutti», conclude il sindaco.
Mercoledì 20 Dicembre 2017, 17:52 - Ultimo aggiornamento: 20-12-2017 20:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP