Accoltellata dall'ex sul lungomare di Napoli, risale a tre mesi fa l'ultima denuncia

ARTICOLI CORRELATI
di Leandro Del Gaudio

  • 132
Nei suoi confronti la Procura era pronta a chiedere il processo, con l'obiettivo di rinviarlo a giudizio con l'accusa di minacce. Aveva da poco chiuso le indagini, indicandolo come responsabile di un atteggiamento ai limiti della persecuzione, per aver intimidito la sua ex, la ragazza dalla quale aveva avuto un figlio.

Poi c'era stata una denuncia recente, sulla quale erano in corso probabili accertamenti: un esposto che risale appena allo scorso maggio, dal momento che un intero nucleo familiare si sentiva pressato dall'atteggiamento di ostilità e di violenza messo in campo da quell'uomo. Eccola la storia di Morena Albino, della sua battaglia civile contro Antonio Bocchetti, suo ex fidanzato, dal quale aveva tentato in tutti i modi di prendere le distanze.

Aggressioni, minacce, ingiurie all'ordine del giorno, puntualmente segnalate in questi due anni. Anni costellati da tante ombre e da pochi spiragli di luce. Due anni in cui la ragazza ha avuto un figlio da Bocchetti, fino a rinunciare del tutto al sogno di avere una famiglia, messa con le spalle al muro di fronte a tanta aggressività.

Ed è a rileggere le tappe di questa storia, che si comprende che quelle cinque coltellate subite da Morena due giorni fa suonano come una sorta di vendetta annunciata.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 9 Agosto 2018, 11:14 - Ultimo aggiornamento: 09-08-2018 13:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP