Innovazione, missione italiana a Londra
A guidare le startup è la «truppa» campana

di Cristian Fuschetto

È campano il partito di maggioranza relativa delle startup italiane in missione a Londra per presentare alla platea di imprenditori e investitori di “Smau | Italy RestartsUP in London” le più soluzioni più promettenti del business 4.0, a partire dai settori in cui c’è maggiore interesse da parte del mercato UK, come Fintech, Life Science, Artificial Intelligence, Agrifood e Smart Manufacturing. Alla meeting area dell’Old truman Brewery dal 2 al 4 maggio saranno infatti 40 le startup del Belpaese, di cui otto solo dalla Campania. Gli altri sistemi regionali coinvolti sono quelli dell’Emilia-Romagna, Liguria, Sicilia e Veneto, con un totale di 15 startup. A integrare la truppa tricolore dell’innovazione ci saranno inoltre le imprese innovative selezionate da Intesa Sanapolo e dall’Ice – Italian Trade Agency.  
 
Archivista, design, marketing, risparmio energetico: la Campana alla conquista della city
Risparmio energetico, design, marketing, archivistica, turismo narrativo, sono trasversali e decisamente market oriented gli ambiti in cui le startup campane offrono soluzioni non necessariamente di rottura rispetto alle tecnologie esistenti ma, più semplicemente (almeno all’apparenza), integrative rispetto a quello che già esiste in modo da rendere più semplice o  più conveniente. È il caso di "Greentronics", startup che progetta, produce e distribuisce prodotti elettronici di potenza nel settore del risparmio energetico per sistemi di illuminazione e di riscaldamento (si stima un anno di tempo di ammortamento), nel settore delle energie rinnovabili con sistemi modulari fotovoltaici per l'autonomia energetica (3 anni di recupero) e nel settore dell’elettronica di consumo con “energizzatori” di recinzione o caricabatterie adatti alla rigenerazione delle batterie al piombo. A portare lo stile italiano nella city ci sarà "Epochè", impresa già abbastanza nota nel campo del Fashion-Tech che propone di rivoluzionare l’esperienza d’uso degli appassionati di orologi attraverso lo sviluppo di una nuova tecnologia ibrida per la lettura di notifiche da smartphone, l’orologio conserva cioè linee classiche ma permette di leggere notifiche su display. Nuovi strumenti di business sono quelli offerti da Hearth, una piattaforma di management di microeventi (creazione, pubblicazione, editing, ricerca, partecipazione) geolocalizzati che permette a territori, imprese e attività commerciali di espandere il proprio mercato e raggiungere un nuovo pubblico attraverso una nuova e originale forma di publishing digitale. Sempre nel marketing opera "Joykos", startup che ha realizzato Kard, un nuovo modo per scambiare e gestire i contatti di lavoro sostituendo i biglietti da visita cartacei e creando un social address book per il business.
Tra cultura, turismo e medicina digitale si pone “Immensive”, startup che sviluppa applicativi di realtà virtuale immersiva e realtà aumentata al fine di semplificare processi produttivi e progettuali di aziende e studi di progettazione. La startup si rivolge in particolare ai settori dell’architettura, dell’ingegneria e del marketing ai settori dei beni culturali e del turismo per la valorizzazione del patrimonio culturale e per la promozione dei siti di interesse, fino al settore medicale per supportare le metodologie di training. Molto interessante nonché “storica” voce dell’innovazione campana è Natural Intelligent Technologies, NITe, realtà che ha sviluppato la prima tecnologia italiana basata sull'intelligenza artificiale in grado di leggere, cercare e analizzare la scrittura a mano libera in documenti digitali indipendentemente dallo scrittore, dall’alfabeto e dalla lingua. La tecnologia NIte è stata brevettata negli Stati Uniti e in Italia e in attesa di brevetto in Europa e Israele. Della lettura intelligente di documenti si occupa anche “Tolemaica”, startup che presenta OwnClick un servizio di datacertazione delle foto dei propri iscritti in modo semplice, veloce ed economico attraverso l'inserimento delle immagini ed il rilascio di un elemento probatorio con valore legale. Infine a rappresentare la Campania sarà Roll Studio, pluri-premiata creative digital production agency specializzata nella creazione di soluzioni web, mobile e installazioni interattive, dal carattere innovativo e coinvolgente. 

Valeria Fascione: networking internazionale essenziale al centro della nostra azione
«La Campania – afferma Valeria Fascione, assessore all’ innovazione e internazionalizzazione della Regione Campania – è presente anche in questa nuova tappa internazionale dell’affermato roadshow targato Smau e lo fa con una bella rappresentanza di giovani realtà che si distinguono per creatività, nuove tecnologie e attenzione al nostro patrimonio culturale. Londra è una centro importantissimo per l’innovazione, lo scorso anno le imprese digitali hanno raccolto fondi per oltre il doppio di qualunque città europea e lì ha sede il 40% degli unicorni europei. Come amministrazione regionale abbiamo puntato sempre moltissimo sulle opportunità offerte dalla collaborazione e dal networking internazionale. Ricordo il nostro lungo e consolidato rapporto con la Cina che da oltre dieci anni offre alle imprese e ai centri di ricerca una finestra su un mercato impressionante per numeri e dinamismo. Siamo stati, inoltre, pionieri nel lanciare la misura Erasmus per Startup che consente ai giovani imprenditori campani di fare un’esperienza all'estero per consolidare il proprio modello di impresa».

Le realtà selezionate da Intesa Sanpaolo
Oltre alle 8 realtà campane ci saranno anche startup di Emilia-Romagna, Liguria, Sicilia e Veneto cui si aggiungeranno 5 startup presentate da Intesa Sanpaolo: Agricolus, startup che opera nel settore dell’agricoltura di precisione; Biofarm, social marketplace che permette agli utenti di adottare degli alberi creando un campo digitale, seguirne online la coltivazione biologica direttamente dagli agricoltori locali e ricevere i frutti direttamente a casa; HearthWatch, startup che ha ideato una soluzione contactless per il monitoraggio continuo del paziente. La piattaforma utilizza una combinazione di tecnologie quali riconoscimento facciale avanzato, signal processing e intelligent machine learning analytics per rilevare i primi sintomi di problemi cardiaci, respiratori e di movimento al fine di favorire cure preventive salvavita; Niurion| P2R, sistema per la riabilitazione neuro-motoria, ideato principalmente come videogioco interattivo per console, ma applicabile anche ad apparecchiature medico ospedaliere per la riabilitazione ed a strumenti per il fitness. Il sistema è dotato di sensori inerziali per la cattura del movimento, che vengono indossati dall’atleta/paziente, integrati con algoritmi per la comunicazione, gestione ed elaborazione dati e di un software intuitivo con interfaccia grafica a livello gaming; Sal Engineering S.r.l. startup che progetta e produce sistemi UAV (Unmanned Aerial Vehicle), RPAS (Remotely Piloted Aircraft Systems) e ROV (Remotely Operated Vehicle) per l'acquisizione di dati in ambiente aereo, marino, terrestre e subacqueo. I veicoli sono equipaggiabili con sensori fotogrammetrici, multispettrali, termografici, atmosferici e con videocamere per l'acquisizione di dati con rigorosità scientifica.

Dal’ingegneria marina alla più piccola pillola del mondo
Sette, infine le startup selezionate da Ice: Agriopendata by EZLab, startup che ha sviluppato una piattaforma per la tracciabilità dei prodotti agroalimentari basata sulla blockchain, Elements Works SRL società attiva nell'ingegneria marina e subacquea per la gestione integrata delle zone costiere (Iczm) 4.0. Ha sviluppato varie soluzioni innovative che fanno affidamento su IoT e Edge Computing che consentono il loro utilizzo nell'ambiente subacqueo; Lumi Industries, startup che realizza stampanti 3D a resina ad un prezzo accessibile a tutti; Noima, startup che ha realizzato “Certo”, soluzione basata sulla tecnologia blockchain, che permette di certificare la proprietà intellettuale; Soisy, startup di social landing, che permette anche di comprare a rate su internet; TogetherPrice, piattaforma per la condivisione di servizi digitali multi licenza e multi account; Virtual Mind, startup che presenta Pill 360, la più piccola pillola al mondo per l’analisi endoscopica non invasiva attraverso un nano robot miniaturizzato.

La collaborazione Samu-Aruba
Saranno inoltre presenti Hide, realtà che rivoluziona il concetto di presa elettrica attraverso un design raffinato e lineare che trasforma un punto di servizio in un complemento creativo originale che crea ordine: la spina scompare all'interno del muro, dietro la porta scorrevole e il muro è sempre libero e ordinato e Filck on food, il primo food hub al mondo, dotato di una wiki food app per l’esplorazione in movimento, che raccoglie e condivide il sapere tradizionale; un food-commerce per l’acquisto di food experience, una piattaforma VR based che delocalizza la fruizione e l’acquisto di pacchetti esperienziali.
In ottica di consolidare la propria posizione oltre confine e di fornire all’ecosistema internazionale gli strumenti tecnologici più efficaci e il know-how per crescere e svilupparsi, sarà presente anche Aruba. “E’ una collaborazione che dura ormai da anni – spiega Massimo Bandinelli, Aruba Cloud Marketing Manager –e oggi con Smau Londra, il legame Aruba-Smau si consolida anche in un mercato che è tra le eccellenze nel mondo tecnologico. Questo passaggio si integra con la strategia che abbiamo intrapreso attraverso il brand Aruba Cloud per l’internazionalizzazione dei nostri servizi che fungono da abilitatori per il business di aziende It, siano esse grandi, medie e piccole, fino alle startup, che hanno a disposizione il programma dedicato We Start you Up”.
 
Venerdì 27 Aprile 2018, 11:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti