Troupe di «Striscia» e Brumotti aggrediti al Parco Verde di Caivano. Nella gang anche un bambino

ARTICOLI CORRELATI
34
  • 14152
«Stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) la violenta aggressione subita oggi da Vittorio Brumotti e la sua troupe in provincia di Napoli». Ne dà notizia un comunicato della trasmissione che racconta quanto avvenuto oggi. «Verso le 15 l'inviato e i suoi collaboratori si trovavano al Parco Verde di Caivano per documentare lo spaccio di droga che da tempo ha in parte abbandonato l'area del Rione Scampia per trasferirsi in questa cittadina a nord di Napoli. Per la prima volta una troupe televisiva ha documentato questo nuovo traffico esercitato in maniera molto organizzata e violenta da una banda di camorristi».

Ma, fa sapere una nota, «l'inviato di Striscia e la sua squadra non hanno nemmeno fatto in tempo a scendere dall'auto blindata, che sono stati circondati da 7-8 persone (tra cui un bambino) incappucciate che hanno cercato di aprire le portiere, minacciandoli di morte».



«Falliti i tentativi di aprire l'auto, i delinquenti hanno impugnato bastoni e una sedia con cui hanno sfasciato la carrozzeria e cercato di rompere i vetri, che per fortuna hanno resistito. Solo l'intervento dei carabinieri ha interrotto la violenta aggressione, ma gli agenti non sono riusciti a fermare nessuno dei camorristi. Intanto dalle finestre dei palazzi intorno continuavano ad arrivare insulti e minacce di morte nei confronti dell'inviato del Tg satirico e dei suoi collaboratori».
Giovedì 11 Gennaio 2018, 18:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 34 commenti presenti
2018-01-12 17:10:57
bel ragionamento, sei proprio ok!spero non superi i 20 anni, perchè in caso contrario, ti informo che ti sei fermato a quella età col cervello. Ricorda che quei 100 euro che ti dà la camorra, si pagano e anche con gli interessi. chi sceglie quella strada, o finisce al fresco o sotto terra! tu dirai: e come vivo senza 100 euro addosso? io ti rispondo: come mia mamma che mi ha cresciuto facendo le pulizie nei condomini e mio padre il bidello. non ho scarpe firmate, ne i phone, ma vado in giro a testa alta,vado al mare quando posso,o in montagna se mi ospitano. ciao buona vita.
2018-01-12 15:08:40
Queste cose fatele fare a chi le deve alle forze di polizia
2018-01-12 14:49:36
Ad inizio dicembre in un quartiere di Roma è stato aggredito con mattoni e spari e nel 2015 stava per perdere un occhio perché massacrato Da due Albanesi nella periferia di Milano. Napoli non ha l'esclusiva
2018-01-12 14:11:43
Il problema è che nè dalla parte dei delinquenti, nè dalla parte della "brava gente" si riconosce l'autorità dello stato. Praticamente (e giustamente) molti pensano che i problemi li risolve Striscia La Notizia, Report, ecc ed ecco che succede tutto questo: un uomo col megafono spaventa molto di più di uno con la pistola. Questo paese è finito.
2018-01-12 13:30:37
Di drammatico ci aggiungo la lettura dei cotanti criticoni di Saviano&Gomorra che a loro dire evocano una situazione non corrispondente alla narrativa. Io temo che Gomorra sia solo una splendida prousse cinematografica, e che purtroppo la realtà sia molto peggiore.

QUICKMAP