Europa, dall'Italia proposte per riformare il bilancio Ue. Gozi: «Partire dal fiscal compact»

di Marco Conti

ROMA - «Ad aprile ci sarà una presa di posizione italiana su come riformare il bilancio europeo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti». A cominciare da «frontiere, impegno per la crescita e politica comune per la difesa».

Sandro Gozi, sottosegretario per l'Europa a palazzo Chigi, interviene al Senato dopo il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e annuncia l'iniziativa italiana che dà anche il senso di come l'Italia intenda riscrivere la nuova Europa che dovrebbe nascere a Roma tra qualche settimana. Non solo velocità variabili e quindi difesa comune, ma avvio di una riflessione che punta diritto a rivedere i trattati europei. A cominciare dal fiscal compact. Su queste «priorità», insiste Gozi, si dovranno mettere «le risorse adeguate». Ovvero via libera ad un pacchetto di investimenti e revisione anche del meccanismo del tre per cento.

Una sfida importante che attende il via libera della Germania e della stessa Angela Merkel che ora rischia di perdere la corsa alla Cancelleria visto che i sondaggi danno il socialista Martin Schultz stabilmente in testa.
Mercoledì 8 Marzo 2017, 16:05 - Ultimo aggiornamento: 08-03-2017 17:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP