Parte da Napoli il tour del primo thriller di Roberta Paola Fornari

di Cristina Cennamo

Èpartito da Napoli, o per meglio dire dalla spiaggia dello Shingha di Bagnoli, il tour di presentazione del primo libro di Roberta Paola Fornari, autrice che debutta con un thriller psicologico dal titolo Lo sappiamo bene che l'assassino non è tra di noi, edito da Leucotea. 

A fare da cornice alla prima volta della Fornari una location insolita, l'inaugurazione del nuovo ritrovo notturno a la page partenopeo dove centinaia di habitué della movida hanno avuto modo di sfogliare il volume e conoscere l'autrice in un contesto rilassato a due passi dal mare. 

Milanese di origini ma romana di adozione, la neo scrittrice ha del resto dedicato gran parte della sua attività professionale alla comunicazione nelle sue varie sfaccettature, un percorso che l'ha condotta infine a immaginare la storia di Viola: una quarantenne romana che sta vivendo una crisi con suo marito quando conosce casualmente Marcelo, e tra loro nasce una amicizia amorosa. La morte di nonna Adele, oltre a distogliere l’attenzione della donna dai sensi di colpa, si accompagna con la notizia di essere diventata erede, con i suoi cugini baschi, di un immenso patrimonio.

Parte verso Biarritz per la lettura del testamento ma, al suo arrivo, accade un tragico imprevisto: Marisela, l’amata cugina, viene trovata assassinata. Le indagini serrate, condotte dal Commissario Guy Giambiancô, la portano in una dimensione surreale dalla quale emergono confessioni e situazioni inimmaginabili. Viola si ritrova in un turbinio di eventi ed emozioni.
Mercoledì 7 Giugno 2017, 21:54 - Ultimo aggiornamento: 08-06-2017 16:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP