Sindaco di Casal di Principe contro la Gazzetta di Parma: «Vengano qui, non è il far west»

di Tina Cioffo

Casal di Principe, presentato come una sorta di far west ma non si tratta di una delle tante fiction. «Paragonare i mali delle altre città di Italia con il Casalese per sottolineare, in base ad una teoria che è solo offensiva, gli aspetti negativi pare diventato lo sport preferito ma dopo tutto il lavoro che stiamo facendo come amministrazione e come intera comunità, non possiamo proprio permetterlo».

La polemica è del sindaco Renato Natale e arriva in risposta alla Gazzetta di Parma e al suo direttore Michele Brambilla. Una controversia nata sui social dopo che il sindaco casalese ha ascoltato Brambilla dire, a commento di un sondaggio fatto sul senso di insicurezza della città di Parma, «che la situazione non è drammatica come a Casal di Principe».

«Certi stereotipi andrebbero confermati dai fatti», sottolinea Natale per difendere il suo paese. Dal giornalista il primo cittadino vorrebbe delle scuse. «Se Brambilla viene a Casal di Principe - afferma il sindaco- si renderà conto che non è affatto necessario il giubbotto antiproiettile e che anzi, la mia comunità può essere di esempio a tante altre». 
Giovedì 9 Novembre 2017, 13:29 - Ultimo aggiornamento: 09-11-2017 13:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-11-09 19:07:11
non lo vogliamo brambilla da queste parti. resti a casa sua.
2017-11-09 15:06:03
Magari lo stato italiano fosse efficiente come la Camorra...

QUICKMAP