​Raid con escrementi nel Casertano
Attività ripresa dopo un sopralluogo

di Biagio Salvati

Brutta sorpresa, questa mattina, all’apertura degli uffici Unep (Ufficiali giudiziari) di Santa Maria Capua Vetere: uno degli impiegati, infatti, ha trovato imbrattate di escrementi (animale o umano) diverse postazioni dell’ufficio di via Bonaparte, a due passi dal Tribunale. Un episodio grave che ha fatto scattare l’intervento degli agenti di polizia giudiziaria e della Scientifica che hanno effettuato un sopralluogo ed eseguito i rilievi del caso. Successivamente, è stata eseguita la pulizia degli ambienti e l’ufficio diretto da Carmine Di Domenico – dopo una pausa di chiusura dovuta alle operazioni in corso – ha riaperto normalmente agli avvocati che lo frequentano per gli adempimenti giudiziari. Un gesto che sembra essere legato ad un dispetto o qualcosa di simile da parte di persone al momento ignote. Fatto sta, che le porte degli uffici – a quanto si apprende – non erano forzate. E’ possibile dunque che l’ignoto (o gli ignoti) potrebbe aver usato dei duplicati di chiavi ma questo ed altri dettagli sono al vaglio della polizia.
Martedì 16 Maggio 2017, 11:12 - Ultimo aggiornamento: 16-05-2017 12:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-05-16 21:09:46
Con quegli inutili militari all'esterno del tribunale, da anni, a fare belle figurine

QUICKMAP