«È pericolante», e la Procura
chiude il Ponte Nuovo ​di Capua

ARTICOLI CORRELATI
di ​Mary Liguori

  • 179
A chiudere il Ponte Nuovo di Capua ci ha dovuto pensare la Procura. Pericolante dal 2008, questa almeno è la data delle prime segnalazioni, la struttura è eternamente in attesa di lavori. Dieci anni fa l'ufficio tecnico del Comune accertò il deterioramento della spalla sud della struttura, ma non c’è stato da quel momento nessun provvedimento né lavori strutturali. 

L’ultimo iter per la messa in sicurezza avviato dall’amministrazione comunale di Capua si è fermato allo scorso 30 marzo. L’appalto non è stato ancora affidato. Inutili sono stati anche i palliativi, ovvero i provvedimenti di interdizione al traffico dei mezzi pesanti: i divieti, nel tempo, sono stati sistematicamente violati da camionisti e autotrasportatori. E, a oggi, non si ha notizia di sanzioni elevate in tal senso. Più di un anno fa, Il Mattino si occupò della situazione del Ponte Nuovo, raccogliendo anche le preoccupazioni dei residenti e registrando in un filmato il passaggio di pesanti automezzi sul Ponte Nuovo. Da quel momento nessun provvedimento è stato però preso a tutela dell’incolumità pubblica. 
 

Questa mattina è quindi scattato il provvedimento giudiziario su richiesta dal procuratore di Santa Maria Capua Vetere, Maria Antonietta Troncone,  sull’ipotesi di reato di omissione di lavori in costruzioni che minacciano rovina
Mercoledì 26 Settembre 2018, 14:05 - Ultimo aggiornamento: 26-09-2018 16:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP