Alberi cadenti a Caserta:
«Sono potenziali killer»

di Lidia Luberto

Sono parte integrante del paesaggio urbano: sempreverdi, altissimi, maestosi, i pini che rendono più belle molte strade della città. Presenze a cui i cittadini sono abituati e che, molto spesso, neppure notano più. Ma basta spostare lo sguardo verso il basso, perché questi giganti della natura diventino inquietanti. Guardare e soffermarsi per credere: lungo via Unità d'Italia, a ridosso del monumento ai Caduti e, a seguire, viale dei Bersaglieri proprio fuori dell'area Macrico, di fronte allo stadio Pinto.

E ancora nei pressi del parco degli Aranci, le piante di pino, simbolo della macchia mediterranea, mostrano tutta la loro precaria condizione. Alla base del fusto, infatti, il manto stradale è divelto in più punti e le radici sono fuoriuscite, facendo saltare anche parte della pavimentazione circostante. Dopo i numerosi eventi metereologici, straordinari ma ormai neppure tanto, quelle presenze possono, dunque, costituire un serio pericolo purtroppo sempre più concreto. E a Caserta, qualcosa del genere è già accaduto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 12 Dicembre 2018, 15:00 - Ultimo aggiornamento: 12-12-2018 16:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP