Telese, in 4000 invadono le strade per la maratona

TELESE - Un lungo corteo colorato ha animato, nella mattinata di ieri, la terza edizione della «Telesia Half Marathon», gara podistica sulla distanza di 21 chilometri promossa e organizzata dalla «Running Telese Terme» sotto l’egida della federazione italiana di atletica leggera e con il patrocinio di Confindustria Benevento, della Regione Campania, della Provincia di Benevento, del Comune di Telese Terme e di vari partner e sponsor. Oltre 2 mila e 400 gli atleti ai blocchi di partenza ai quali si sono aggiunte le oltre 500 iscrizioni della «Telesia Pink Race». Battuto ogni record rispetto alla precedente edizione con quasi 3 mila partecipanti. Il percorso completamente ridisegnato rispetto al tradizionale appuntamento del «Trofeo Città di Telesia» è partito alle 9 da viale Europa attraversando i principali luoghi d’interesse della cittadina termale e di San Salvatore Telesino. Un itinerario suggestivo tra storia e cultura, arte e natura. La Torre Normanna, il parco termale, il torrente Grassano, il lago, le terme Jacobelli, l’abbazia benedettina del Santo Salvatore, l’antica Telesia per chiudere poi con la lunga passerella del viale Minieri salutata dai numerosi visitatori giunti per l’occasione a Telese. 



Dominio kenyano nelle posizioni di vertice della classifica. Un vero e proprio monologo che è andato a delinearsi sin dalle prime battute della gara. Tra gli uomini la vittoria è andata a Maiyo Rodgers con il tempo di 1:02:08. Battuto il record della corsa di 1:02:53 stabilito da Andrea Lalli nel 2015. Alle sue spalle il connazionale Kipkoech Maritim staccato di oltre 2 minuti con 1:04:14, terza piazza invece per Mang’Ata Andrew a 1:04:45. Bandiera del Kenya che scorre sino alla sesta piazza della generale. Primo tra gli italiani Antonello Landi con il tempo di 1:10:32. 
Lunedì 9 Ottobre 2017, 08:21 - Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 22:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP