Frane e ghiaccio: pronto il piano anti-tragedie

alluvione
di Nico De Vincentiis

BENEVENTO - Le premesse non sono incoraggianti. E le vecchie ferite non del tutto risanate. Traffico interrotto sul collegamento Morcone-Sassinoro per caduta massi, cento metri di strada invasa dalla frana a seguito dell’alluvione che colpì Paupisi ancora non messi in sicurezza. E l’immediato orizzonte è l’inverno. Si ricomincia allora dal piano anti-neve. Appuntamento nel pomeriggio negli uffici della Provincia, ci saranno i rappresentanti delle 24 ditte incaricate, nell’ambito del piano 2017-2018, per le opere di sgombero e di spargimento sale. Molti dei 1.300 chilometri di strade provinciali del Sannio sono tratti impervi e montani, l’obiettivo del piano è cercare di raggiungerli nel minor tempo possibile in caso di emergenza. Evitare Rigopiano e altre tragedie che purtroppo hanno segnano il Paese si può, serve coordinamento, impegno costante e professionalità. La Provincia ha assegnato il servizio anti-neve a ditte dislocate sui territori e comunque in grado di intervenire con tempestività. Oggi se ne discuterà in maniera concreta in previsione, dopo le avvisaglie dei giorni scorsi, del più netto cambiamento climatico delle prossime settimane.
Martedì 5 Dicembre 2017, 06:37 - Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 23:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP