Luna e Alfa, i cani «guardiani» anti-cinghiali

cani e cinghiali
di Achille Mottola

BENEVENTO - È ancora emergenza cinghiali nei paesi delle colline beneventane. Un branco di ungulati, tozzi, spavaldi e aggressivi, nell’orto di una casa nella zona alta di San Giorgio del Sannio ha fatto razzia di tuberi, ortaggi e di piante appena messe a dimora. L’insistente agitarsi e il continuo abbaiare di due cani ha però spinto il proprietario a verificare quanto stava accedendo. Una volta arrivato nell’orto, l’uomo, come ha poi raccontato, è stato accerchiato dal branco dopo aver tenuto a distanza di sicurezza il figlio minorenne che era con lui. Luna e Alfa, due splendidi esemplari di American Staffordshire Terrier che solitamente condividono il terrazzo di casa con la famiglia e i bambini, di fronte all’aggressività dei cinghiali, hanno accerchiato il branco su due fronti e ringhiando li hanno messi in fuga. Oltre i molteplici avvistamenti di cinghiali sulle colline circostanti, sono diversi gli incontri ravvicinati segnalati anche nelle zone abitate. Recentemente sono stati trovati addirittura vicino a sacchetti di umido in un condominio del quartiere Ginestra. I cinghiali in cerca di cibo si spingono ben oltre i confini delle boscaglie e stanno invadendo sempre più le zone fortemente urbanizzate.
Martedì 15 Maggio 2018, 02:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP