Benevento: a rischio taglio gli storici pini di viale Atlantici

BENEVENTO -  Cosa fare degli alberi del viale degli Atlantici? «Ho sentito il sindaco Mastella e l’assessore alle opere pubbliche Pasquariello - dice il consigliere delegato alla cura del verde Angelo Feleppa -, stiamo cercando di impostare un piano che preveda interventi immediati per bloccare la progressione del danno alla sede stradale, e in questa fase si potrebbe decidere anche l’eventuale abbattimento di qualche albero se gli esperti dovessero palesare rischi per la pubblica incolumità. Più in generale però dobbiamo studiare la soluzione migliore per evitare che il viale possa essere sottoposto alla pressione crescente delle radici dei grossi pini. Certo è questione di botanica ma anche di opere di sistemazione di sede stradale e marciapiedi». I pini sono caratterizzati dal fatto che le loro radici si espandono solo in via orizzontale senza molta profondità, dunque tenderanno a invadere sempre più la sede stradale e soprattutto non potranno risultare stabili e sicuri per molti anni.
Previsti sopralluoghi nei prossimi giorni prima di procedere a un piano esecutivo. Quindici anni fa una perizia da parte dell’Ufficio Foreste della Regione sugli alberi (i pini furono piantati però quando l’attuale viale era praticamente campagna) concluse che la loro tipologia non è adatta per i centri urbani finendo per comprometterne la stabilità. Così è stato. Il fatto è che quella perizia inascoltata precedette la nuova pavimentazione dei marciapiedi che ora probabilmente dovranno essere risistemati. Inoltre la pericolosa curvatura di alcuni pini non lascia tranquilli gli abitanti del luogo. «Nel corso della potatura di circa trecento alberi lungo i viali cittadini - precisa il consigliere Feleppa - faremo una ennesima verifica sullo stato delle piante e procederemo ovunque, dove si manifestassero gravi compromissioni, all’abbattimento».
Intanto il piano del verde pubblico prosegue con una seconda serie di interventi nei quartieri già oggetto di cura. Vengono collocati nuovi arbusti, anche grazie alle offerte di privati che hanno anche ripreso ad adottare spazi verdi. Alle squadre di operatori (la ditta appaltatrice è la Barletta di Napoli, incarico che scadrà nel febbraio prossimo) impegnati nei rioni si aggiunge un gruppo di operai impiegato per le emergenze.
Domenica 26 Novembre 2017, 08:31 - Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 22:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP