Sindacalista per 2000 euro consegnava falsi certificati

Uno stretto collaboratore della Cisl scuola di Avellino, chiede fino a 2000 euro per rilasciare certificati falsi che potrebbero essere utilizzati per il prossimo concorso per il personale amministrativo della scuola in scadenza proprio oggi. Uno scandalo raccontato ieri sera da «Striscia la Notizia», che rischia di affondare graduatoria e selezione prima ancora che si chiudano i termini. Gli aspiranti ad entrare nella graduatoria si rivolgevano alla Cisl, racconta Abete, in particolare al dirigente sindacale beccato da Striscia attraverso l’inchiesta, per ottenere un aiuto. E il sindacalista invece di indirizzarli verso le modalità corrette di partecipazione, si impegnava a far ricevere loro il diploma di operatore dei servizi sociali che fa scalare posizioni in graduatoria. Il tutto dietro versamento, in busta chiusa, di 2000 euro.
Martedì 31 Ottobre 2017, 13:54 - Ultimo aggiornamento: 31-10-2017 13:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP