Era miliziano in Kosovo: con tecniche
militari assaltavano villette, presi

  • 282
Sgominata la banda degli albanesi. Le modalità di attacco erano due: dall’autostrada e quindi, tagliata la recinzione, attraverso i campi, nelle case sparse di via Pennini. Oppure sempre attraversando i campi, nelle ville sparse con base di appoggio al residence dell’Ospedale di contrada Amoretta. Il più pericoloso: Angelo Kostov Simeonov, 34 anni. Ha avuto un’esperienza come miliziano nella guerra del Kosovo e applicava proprio le tecniche militari per agire nelle villette.
 
Venerdì 24 Novembre 2017, 10:10 - Ultimo aggiornamento: 24-11-2017 10:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP