Gara matta, finale spettacolare: Milano-Avellino 92-94

Il doppio impegno settimanale in Eurolega si conferma letale all'Olimpia Milano in campionato. Dopo la debacle di Sassari, ecco la fine dell'imbattibilità casalinga contro Avellino (92-94) in una partita matta (la tripla di Filloy sulla sirena al 45' pareggia la tripla di Jerrells arrivata il secondo precedente), spettacolare, decisa al doppio overtime, dopo mille emozioni e ribaltamenti di fronte, sostanzialmente da un mancato fischio degli arbitri a 2' dalla fine dei 50' dopo il canestro del vantaggio di Rich (21 punti per lui, 21 anche per Filloy): il fallo sulla penetrazione di Theodore è netto, la terna non lo vede e dopo l'instant replay assegna giustamente la rimessa ad Avellino. La Sidigas così sbanca il Forum, con merito e con temperamento: vincere a Milano, senza Fesenko e Fitipaldo, è impresa solo per grandi
squadre. L'Olimpia esce comunque tra gli applausi del pubblico, mentre Pianigiani recrimina animatamente con la decisione di Lanzarini di non fischiare il fallo della discordia: non le riesce quindi la terza rimonta in cinque giorni (questa volta era a -15) nonostante i 23 punti di Jerrells e i 20 rimbalzi di Gudaitis.
Domenica 19 Novembre 2017, 23:05 - Ultimo aggiornamento: 19-11-2017 23:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP