«Spiagge sicure», stretta in Cilento
Daspo per due ambulanti

di Antonio Vuolo

Operazione «Spiagge Sicure» in Cilento. Diversi i blitz eseguiti negli ultimi giorni, sul litorale di Castellabate, dagli agenti della Polizia Locale, capitanati dal comandante Massimiliano Gabriele Falcone, contro il commercio ambulante abusivo. Il risultato complessivo è di otto persone identificate e deferite, con il consequenziale sequestro di merce di varia natura (occhiali, costumi, parei, etc.) per un valore di oltre 20mila euro. Due venditori, entrambi originari dell’Est Europa, hanno ricevuto anche il daspo urbano e sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria perché in possesso di armi bianche, ossia coltelli da cucina che vendevano tranquillamente. 

In questa prima fase, i controlli hanno interessato ancora una volta, così come era accaduto per la pulizia dei tratti di spiaggia libera dall’occupazione abusiva di ombrelloni ed altre attrezzature da spiaggia, nella frazione Lago. Gli agenti, due dei quali in borghese, hanno sorpreso i vu cumprà mentre lunga la riva del mare Bandiera Blu del comune cilentano vendevano oggetti di varia natura (come parei, costumi, vestiti, giocattoli, gonfiabili, collanine) senza alcuna autorizzazione. In un caso, i caschi bianchi, diretti dal comandante Falcone, hanno sequestrato un’intera baracca su rotelle.
Lunedì 16 Luglio 2018, 06:35 - Ultimo aggiornamento: 16-07-2018 08:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP