Terra dei fuochi, intervista al ministro Grillo: «Venti milioni inutilizzati per lo screening anti-cancro»

ARTICOLI CORRELATI
di Maria Pirro

1
  • 36
Ministro Grillo, qual è il suo contributo al protocollo per Terra dei fuochi che verrà presentato domani?
«Vuole essere un deciso cambio di passo rispetto al passato, una risposta corale del governo. Per questo, abbiamo scelto di firmarlo proprio a Caserta».

In concreto, quali misure prevede?
«Ribadisce l'impegno del ministero, insieme con la Regione Campania, nel garantire la tutela della salute della popolazione. E rafforza le attività di prevenzione: in particolare, dal 2012, su iniziativa di alcuni medici di famiglia della zona, è implementato il progetto epidemiologico epi.CA per valorizzare al massimo tutte le informazione del servizio sanitario e avere dati aggiornati. Il monitoraggio ora verrà esteso in tutta la regione».

Può bastare?
«Ministero e Istituto superiore di sanità sono vigili su quanto avviene e il nostro governo, grazie al protocollo pensato per questa terra meravigliosa e sofferente, darà nuovo impulso e supporto a tutte le attività di approfondimento necessarie. Noi, come dicastero, avremo compiti di coordinamento per il monitoraggio ambientale, del suolo, dall'aria, delle acque e degli alimential fianco dell'Arpac (l'agenzia regionale) e di tutte le aziende sanitarie e le sezioni specialistiche dell'Istituto superiore di sanità».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 18 Novembre 2018, 08:00 - Ultimo aggiornamento: 18-11-2018 11:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-11-18 22:22:53
Questa pure vuol fare debiti?

QUICKMAP