Rifiuti in fiamme, l'ombra dei clan:
sei incendi e quattro inchieste

ARTICOLI CORRELATI
di Gigi Di Fiore

  • 172
Un lungo elenco di incendi che, in Campania, hanno coinvolto impianti Stir e aziende di smaltimento rifiuti. Battipaglia, Casalduni, San Vitaliano, Caivano, Marcianise, Santa Maria Capua Vetere sono le sei zone teatro di vicende pericolose per l'ambiente e la salute. Quattro Procure in azione, per altrettanti fascicoli. Fino ad ora, pur seguendo e acquisendo informazioni sugli incendi, la Dda napoletana non ha avviato alcuna inchiesta.

È la Procura di Napoli nord, guidata dal procuratore Francesco Greco, ad essere più avanti nella sua inchiesta. Sotto esame l'incendio allo Stir dell'azienda Di Gennaro a Caivano, che smistava carta e plastica ai consorzi del riciclaggio. La Procura ha eseguito perquisizioni e ci sono alcuni indagati. Tra questi, il titolare dell'azienda cui nel 2017 era stato contestato di avere accumulato nell'impianto balle di scarti di rifiuti da rimuovere. L'ipotesi d'accusa, per ora, è non aver osservato le norme di sicurezza.

Sugli incendi a Marcianise e Santa Maria Capua Vetere, lavora la Procura sammaritana guidata dal procuratore Maria Antonietta Troncone. Su quanto accaduto invece all'impianto di San Vitaliano, c'è un fascicolo della Procura di Nola guidata da Anna Maria Lucchetta, mentre sullo Stir di Casalduni in fiamme ad agosto indaga la Procura di Benevento, guidata da Aldo Policastro, che sette giorni fa ha dissequestrato l'impianto.

Per il momento, non esistono elementi che confermino l'esistenza di legami ed un sola mano tra i sei episodi. Nella riunione tra inquirenti, tenuta alla Prefettura di Napoli, c'era il procuratore capo napoletano Gianni Melillo con il procuratore Greco e il procuratore Anna Maria Lucchetta. Non esiste una pista su coinvolgimenti di gruppi di camorra. L'elemento iniziale delle inchieste in corso è la coincidenza degli incendi in impianti con accumulo di rifiuti da smaltire, spesso dopo controlli amministrativi e giudiziari. Di certo, la Campania non è la sola a vivere questo preoccupante fenomeno. Negli ultimi tre anni, ci sono stati 261 incendi in impianti di smaltimento rifiuti. Di questi, ben 124 in regioni del nord, che significa il 47,5 per cento del totale. Il 20 per cento del totale degli incendi sono stati dolosi.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 3 Novembre 2018, 11:00 - Ultimo aggiornamento: 03-11-2018 13:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP