«Non fermatevi tra Napoli e Caserta,
è tutto dominato dalla camorra»

46
  • 9865
Il sindaco di Caserta Carlo Marino, il presidente della provincia Giorgio Magliocca, il consigliere regionale Zinzi hanno dato mandato ai legali per difendere la città capoluogo e il territorio provinciale dai contenuti della guida turistica «Italia del sud e Isole» edita da Feltrinelli. A pagina 83 è infatti scritto testualmente: «...attratti dalla costa, sono pochi i visitatori che si dirigono nell'entroterra. In realtà il territorio subito a nord di Napoli è irrimediabilmente poco attraente, trattadosi per lo più di una distesa di sobborghi poco entusiasmanti. Quasi del tutto dominato dalla camorra e a volte chiamato triangolo della morte, non è un'area in cui soffermarsi; anzi la cosa migliore da fare è attraversarlo senza fermarsi e raggiungere Caserta, appena a Nord del suddetto territorio, ove un'ovvia attrazione è la grande Reggia con il suo parco...» 

E ancora, a proposito della città di Caserta, «...Caserta incongruamente circondata da una serie di complessi industriali e magazzini che si estendono fino a Napoli, è nota come la Versailles di Napoli per la sua vasta Reggia settecentesca, l'unica attrazione di questa città moderna per il resto anonima...» E ancora, «... la Reggia è una struttura piuttosto monotona nella quale la dimensione supplisce all'ispirazione artistica...».

In una lunga lettera di protesta inviata al presidente della casa editrice Feltrinelli, il sindaco di Caserta afferma: «Dispiace che un gruppo editoriale quale quello che lei presiede, uno dei più importanti nel panorama italiano ed europeo, adoperi simili toni, degni di una propaganda antimeridionale, in genere usata da chi nei nostri territori non ci è nemmeno mai venuto. Invito lei, i suoi dipendenti e i suoi collaboratori a compiere una visita (reale, stavolta) del nostro territorio. Sono convinto che alla fine converrà con me che la recensione contenuta nella vostra Guida sia del tutto fuorviante, oltre che sgradevole e fortemente offensiva nei confronti di un territorio meraviglioso quale è il nostro».
Mercoledì 22 Agosto 2018, 19:16 - Ultimo aggiornamento: 23 Agosto, 08:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 46 commenti presenti
2018-08-29 15:30:03
Non capisco che cosa si contesti alla guida. Mi pare precisa, circostanziata e utile: come deve essere una guida. Io avrei suggerito le stesse cose ad amici e parenti che fossero venuti per la prima volta dalle nostre parti. Chi mai (e perché?) avrebbe dovuto "consigliare" diversamente? A quale Guida turistica che si rispetti si chiederebbe mai di barare sull'appetibilità di luoghi descritti (e con "appetibilità" mi sono anche tenuto basso).
2018-08-29 13:13:53
da "campania felix a campania infelix" ,ebbene cosa c'è da obiettare ? ci infastidisce che feltrinelli dica la verità? abbiamo ancora pretesa che le nostre piaghe vengano nascoste? solo mettendo a nudo la verità le situazioni possono cambiare. Vai poi a vedere chi si scandalizza. gli amministratori . Certamente non è da addebitare a questi ultimi le colpe del disagio,ma non ci fa piacere che questi cerchino di coprire e difendere i loro predecessori ,autori del disastro campano. La guida ha consigliato di non fermarsi sul tragitto napoli- caserta, ebbene non ha ragione? Ci è capitato di fare da guida ad amici lombardi ed anche noi abbiamo evitato di fermarci dirigendoci direttamente a caserta ed i suoi dintorni .Per la reggia poi sarebbe bene che la guida ritrattasse il suo giudizio affrettato forse per ignoranza o per una convinzione personale. La reggia è un capolavoro architettonico superiore a Versailles, frutto di un grandissimo architetto quale Vanvitelli. E' a conoscenza della guida che vanvitelli compì prima di tutto un capolavoro idraulico , deviando il corso di un fiume per alimentare le fontane?
2018-08-28 12:58:24
La guida non dice che è anche il triangolo di giggino a'purpetta, peccato. Avrebbe aiutato i turisti a capire meglio la qualità del posto e soprattutto il perchè della sua rinomata (non) bellezza xd :)
2018-08-27 09:32:14
Paesoni disgustosi, abusivismo, costruzioni orrende, munnezza, un mare che e' una fogna quando potrebbe accogliere turisti tutto l'anno, pure la camorra e' ignorante perché' potrebbe investire nel turismo a licola e varcaturo, un gioiello come l' Acropoli di Cuma assediata da case, ovunque sterpaglie e ruderi di costruzioni abbandonate, costretto ad andare a prendere il sole a licola e vedere questo schifo, radere al suolo tutto.. subito
2018-08-24 12:51:23
Feltrinelli forse pensa che da Roma in su, inizi la Danimarca...dove persone bione con occhi azzurri camminano per strade immacolate...avveniristici autobus perfettamente in orario...treni asettici e puntualissimi ecc...ma facitm'o piacer !!!

QUICKMAP