Whatsapp, come scoprire se il partner ti tradisce: l'app gratuita

Whatsapp, come scoprire se ti tradisce: il metodo semplice e gratuito
ARTICOLI CORRELATI
0
  • 245
Nell'era dei social spiare WhatsApp è uno dei metodi più utilizzati per indagare e scoprire se il partner ci tradisce (un altro, meno conosciuto, è spiare il suo telefono con il GPS). La popolare app di messaggistica, nonostante la crittografia end-to-end, non è così sicura come sembra e ci sono diversi trucchi per leggere le conversazioni altrui di nascosto, in modo semplice e gratuito. Uno di questi è WhatsApp Web, la versione browser e desktop di WhatsApp. Basta andare su web.whatsapp.com dal proprio device, prendere lo smartphone della persona da spiare, aprire il suo WhatsApp e scansionare il QR Code che appare sullo schermo, ricordandosi di lasciare la spunta: Resta Connesso.

In questo modo si vedrà, in tempo reale, con chi messaggia il partner e cosa scrive. Per sapere se qualcuno sta spiando il nostro WhatsApp basta andare su WhatsApp Web/Desktop e vedere se ci sono sessioni WhatsApp Web attive; in questo caso chiuderle in un colpo solo facendo tap su 'Disconnettiti da tutti i computer'. Un mezzo alternativo e altrettanto semplice e legale per sbirciare l'attività WhatsApp di qualcuno senza che se ne accorga, scoprendo con chi parla di più e si scambia più file, è l'archivio. Basta aprire WhatsApp, andare su Impostazioni > Utilizzo dati e archivio > Utilizzo archivio; si aprirà la lista dei contatti con cui interagisce, con i dati relativi al peso di testi, foto, video, messaggi vocali condivisi. Chi vuole può anche rivolgersi alle app e ai programmi spia che pullulano sugli Store e online, ma spesso e volentieri inaffidabili, pericolosi e a pagamento. Uno dei più popolari è Dr Fone: Android iPhone Data Recovery, utile per recuperare chat WhatsApp cancellate.

Se sospettate che il partner vi abbia detto bugie e abbia nascosto conversazioni compromettenti, con questo programma potete ritrovare file eliminati, come cronologia chat, foto, video, contatti e chiamate, da device Android e iPhone, collegando il telefono al PC e tramite backup.
Venerdì 9 Novembre 2018, 11:05 - Ultimo aggiornamento: 09-11-2018 12:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP