Diffondono foto della figlia nuda su Whatsapp, genitori picchiano il colpevole

Si era isolata e non voleva più uscire, così l'atteggiamento di una ragazza romana di 16 anni ha insospettito i genitori che hanno fatto una scoperta che li ha sconvolti. La ragazza è stata vittima di bullismo da parte di alcuni compagni di scuola che hanno diffuso tramite Whatsapp una foto di lei nuda.

I genitori, come riporta La Repubblica, hanno così deciso di non rivolgersi alle forze dell'ordine ma di farsi giustizia da soli: hanno aspettato il colpevole fuori dalla scuola e lo hanno picchiato. La ragazza averebbe mandato una foto al suo fidanzato, ma il compagno di banco l'ha intercettata e ha iniziato a diffonderla a tutta la scuola.

La 16enne, vittima del cyberbullismo, ha così smesso di voler uscire e di frequentare la scuola temendo le continue prese in giro dei suoi compagni. Un atteggiamento anche pericoloso che ricorda la vicenda di Tiziana Cantone. I genitori hanno così deciso di farsi giustizia da soli picchiando il compagno di banco del fidanzatino della figlia.

Il giovane ha così denunciato i genitori e ora è in corso un indagine per stabilire il colpevole della diffuzione delle foto hard, che secondo il ragazzo picchiato gli sarebbero state inviate da alcune amiche della diretta interessata.
Venerdì 3 Febbraio 2017, 15:24 - Ultimo aggiornamento: 03-02-2017 16:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP