Il Sole fa le bizze: sesta tempesta in sei giorni, problemi alla navigazione Gps

È in corso una tempesta magnetica, la sesta avvenuta nell'arco di 6 giorni. È di intensità moderata e potrebbe causare problemi alle comunicazioni radio nelle regioni polari, problemi ai sistemi elettronici dei satelliti e nella qualità dei segnali del sistema di navigazione Gps.

«La tempesta è cominciata alle 18.00 italiane ed è di classe G2, nella scala di intensità che va da 1 a 5», ha detto all'ANSA il fisico solare Mauro Messerotti, dell'Osservatorio di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), consigliere per il meteo spaziale della direzione scientifica dell'Inaf e dell'università di Trieste. La tempesta, ha proseguito, è stata causata da una raffica veloce del flusso di particelle emesso dal Sole (vento solare).

La raffica di vento solare veloce è stata scagliata da una regione della parte più esterna dell'atmosfera del Sole (corona) che sembra più scura perché emette meno radiazioni X e ultraviolette. Zone come queste si chiamano buchi coronali e in esse le linee del campo magnetico hanno una configurazione tale da accelerare il flusso di particelle emesse dalla nostra stella.
Giovedì 14 Settembre 2017, 22:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP