Terrorismo, viaggio nel Dark web: cinque minuti per scaricare il manuale Isis

di Francesco Lo Dico

Lo abbiamo scaricato dopo una ricerca durata cinque minuti scarsi: si chiama How to Survive in the West's e non è nient'altro che un manuale in inglese che insegna agli aspiranti jihadisti a compiere attacchi in Occidente. Ma a rendere la circostanza ancora più beffarda per i servizi americani il libretto è disponibile in un sito web statunitense dedicato alle tecniche di investigazione, alla mercè degli altri Saipov di turno negli Stati Uniti e nel resto dell'Occidente da almeno due anni, che non hanno alcun bisogno di conoscere l'arabo per imparare come si fanno attentati. Il bignami del terrore non è rimasto inosservato neppure in Italia. La stessa guida fu infatti trovata nel tablet del pakistano Muhammad Waqas, arrestato e poi condannato dal tribunale di Milano insieme al tunisino Lassad Briki, con l'accusa di voler compiere un attentato nella base Nato di Ghedi, in provincia di Brescia.

«L'ho presa da un sito americano, anche il procuratore l'ha scaricata», ammise Waqas dopo l'arresto. Teorie e tecniche degli assalti sono spiegati in modo incisivo e didascalico: si va dalla costruzione di «primitive weapons», ossia pistole giocattolo artigianali «potenzialmente letali» e «non illegali», a ulteriori link che rimandano a manuali di approfondimento della guerriglia jihadista. Tra tutti il Sas Survival Handbook, che insegna a sopravvivere in condizioni estreme (tutt'oggi scaricabile in meno di 30 secondi), e Inside the Global Jihad, pratico volumetto in pdf che insegna a procurarsi le armi da combattimento e a utilizzarle correttamente. Ma su How to Survive non mancano nozioni base per la fabbricazione di una serie di ordigni letali, dalla classica molotov ai vecchi telefonini Nokia da riconvertire in detonatori. Anche in questo caso, numerosi collegamenti rimandano a figure illustrative per ottenere i risultati desiderati. L'autore suggerisce inoltre di utilizzare ancora Tor e di connettersi a YouTube, dove esistono tutorial alla portata di tutti. «Una semplice ricerca ti insegnerà quanto può essere letale un deodorante spray, se utilizzato correttamente», dice beffardo l'addestratore. Ampio spazio è dedicato poi anche alla costruzione di autobomba, al sequestro di persone, e a un'analisi ragionata dei migliori attacchi all'Occidente, tra cui quello dei fratelli Said e Cherif Kouachi, menti dell'assalto a Charlie Hebdo.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 3 Novembre 2017, 10:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP