Maker Faire, via alle idee fra creatività e innovazione

Maker Faire, via alle idee fra creatività e innovazione
di Andrea Andrei

È uno degli appuntamenti più attesi dell'anno a Roma. Per la quinta volta consecutiva torna nella Capitale Maker Faire, la fiera dell'innovazione più grande d'Europa. Diventato in poco tempo un punto di riferimento per innovatori, artigiani digitali e imprenditori, l'evento organizzato dalla Camera di Commercio di Roma attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera quest'anno si terrà dall'1 al 3 dicembre nella stessa location dell'anno scorso, la nuova Fiera di Roma.

La manifestazione sarà l'occasione non solo per i maker, gli artigiani digitali, di mettere in mostra le proprie invenzioni, ma anche per le aziende di entrare in contatto con le startup più creative del Paese e d'Europa. Temi dell'edizione 2017 saranno soprattutto l'industria 4.0, l'Internet delle cose, la manifattura digitale all'artigianato 4.0 ma anche il cibo del futuro, le nuove tecnologie legate all'agricoltura, la mobilità intelligente, il riciclo, l'edilizia sostenibile, la robotica, la realtà virtuale, fino ad arrivare a salute e benessere, scienza e biotecnologie.

I BANDI
Come da tradizione, Maker Faire è preceduta da una serie di Call, cioè di bandi che daranno la possibilità ad appassionati di tecnologia, educatori, inventori, ingegneri, studenti, di partecipare all'importante tre giorni della fiera. Dal 15 giugno si è aperta la Call for Makers, riservata agli artigiani digitali, che si chiuderà il 15 settembre. Ci sono poi altri due bandi, pensati per università e scuole: la Call for University e Research Institutes, che si chiuderà il 30 settembre e che permetterà ai progetti delle Università statali e degli Istituti di Ricerca pubblici di partecipare alla Maker Faire Rome (una giuria qualificata selezionerà i progetti più innovativi) e la Call for Schools, aperta fino al 20 ottobre, realizzata in collaborazione con il Miur e che si rivolge agli Istituti scolastici di secondo grado nazionali e appartenenti ai Paesi dell'Unione Europea. Anche qui una giuria selezionerà i progetti più innovativi, che verranno ospitati nel corso della fiera all'interno di un'area dedicata interamente alle scuole. Nel 2016 furono oltre 300 i progetti presentati da 274 scuole (di cui 68 non italiane) per un totale di 57 stand. Per partecipare alle call si possono presentare le candidature online, collegandosi al sitowww.makerfaire.eu.it

L'anno scorso Maker Faire Rome ha registrato oltre 110mila presenze in 3 giorni, con centinaia di espositori provenienti da più di 40 Paesi. I progetti maker selezionati sono stati 649 su 1.200 domande di partecipazione da 60 diversi Paesi e 88 sponsor. Massiccia anche la presenza di studenti, che hanno affollato gli spazi della Fiera di Roma in 25 mila, mentre 12.500 giovanissimi hanno partecipato ai laboratori dell'Area Kids, riservata ai più piccoli.
A.A.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 27 Luglio 2017, 18:18 - Ultimo aggiornamento: 27-07-2017 20:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP