Galaxy Note 8, preordini record per il rivale dell'iPhone X: al via alle vendite in Italia

di Rossella Grasso e Rosita Rijtano

Boom di preordini e tanta voglia di riscatto per il Galaxy Note 8, il nuovo smartphone firmato Samsung presentato a fine agosto che oggi arriva nei negozi italiani. Più di un semplice prodotto: una scommessa per l'azienda coreana. Che adesso si gioca tutto dopo il disastro del fratello maggiore: il Note 7 ritirato dal mercato per via della batteria a rischio esplosione, oltre 35 casi verificati, e cinque miliardi di dollari buttati. Poi la voglia di rialzarsi. Con il Note 8 in trincea.

LEGGI: Ma a Napoli la distribuzione è stop&go

 
 

Un telefonino massiccio che andrà a competere direttamente con iPhone X, l'one more thing della Mela appena svelato nell'Apple Campus di Cupertino. Ne condivide il prezzo: stellare, seppur di poco inferiore.  Si parla di 999 euro per il prodotto di Seul a fronte dei  1.189 per l’iPhone X da 64 gigabyte di memoria. Ma, se dopo il lancio degli ultimi modelli il valore dell'azienda di Tim Cook è crollato (- 1,32 percento), nell'ultimo mese l'impresa coreana ha visto la sua reputazione risalire. E 650mila utenti, tanti quelli che l'hanno prenotato, smaniosi di avere tra le mani il neonato della serie Note.

 
Note 8 è un phablet, termine che in gergo viene utilizzato per definire un incrocio tra un telefono e un tablet. Punto di forza, che lo accomuna al concorrente della Mela, è lo schermo gigantesco. Anzi, infinito. Il display è un Super AMOLED Quad HD + da 6,3 pollici, con gli angoli più dolci e smussati rispetto alle precedenti edizioni. Ma non è solo bello, pure utile visto che la funzione Unisci App permette di avviare due app contemporaneamente. Così è possibile  guardare un video mentre si scambiano i messaggi o comporre un numero telefonico tenendo davanti la rubrica o l'agenda. Il tutto grazie a un motore potente: 6 GB di RAM, processore da 10 nm e memoria espandibile fino a 256 GB.

Comparto fotocamera: anche qui non ha nulla da invidiare all'iPhone X, dato che il livello è uguale se non superiore. Sul retro ci sono due fotocamere posteriori da dodici megapixel con tecnologia OIS (Optical Image Stabilization) che promette scatti nitidi e stabili in ogni condizione. In modalità "acquisizione doppia", i due obiettivi potranno scattare foto in contemporanea: lo scatto ravvicinato con il teleobiettivo è per i dettagli, mentre quello grandangolare mostra l'intero sfondo. La "più potente fotocamera mai realizzata da Samsung", ha spiegato Dj Koh. Una terza fotocamera è quella anteriore, da 8 megapixel, per i selfie e le videochiamate.

Galaxy Note 8 è resistente all’acqua e alla polvere e ha ricarica wireless. A differenza di Apple che con Face ID ha scommesso definitivamente sul riconoscimento facciale, Note 8 conserva un’ampia scelta di opzioni di autenticazione biometrica, tra cui la scansione delle impronte digitali e quella dell’iride. Con queste premesse si prospetta una guerra tra titani. Attenzione, però, sbaglia chi crede che sia solo una corsa a due: a metà ottobre Huawei toglierà il velo al Mate 10, altro extralarge che potrebbe sbaragliare tutti abbinando alta qualità e prezzo abbordabile. 
 
Venerdì 15 Settembre 2017, 01:08 - Ultimo aggiornamento: 15-09-2017 17:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP