Facebook cancella 1,9 milioni di post legati a Isis e Al Qaeda

Facebook cancella 1,9 milioni di post legati all'ISIS
di Salvatore Maria Ferrarelli

Solo nel primo trimestre di quest'anno Facebook ha messo nel mirino 1,9 milioni di contenuti legati all'Isis e ad al Qaida, se confrontati al trimestre precedente sono il doppio.

L'azienda di Zuckerberg  spiega in una nota che la gran parte  dei post sono stati rimossi dal social network e alcuni sono stati individuati e selezionati da un avviso.
 
Per quanto riguarda  l'apertura, a seguito del caso Cambridge Analytica, la compagnia per la prima volta ha reso nota la propria definizione di terrorismo: "Qualsiasi organizzazione non governativa che si impegna in atti di violenza premeditati contro persone o proprietà per intimidire una popolazione, un governo o un'organizzazione internazionale al fine di raggiungere un obiettivo politico, religioso o ideologico", queste le parole in un post di Monka Bickert e Brian Fishman rispettivamente vicepresidente della gestio delle politiche globali e capo delle politiche sul contrasto al terrorismo. 
 
Martedì 24 Aprile 2018, 14:49 - Ultimo aggiornamento: 24-04-2018 15:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP