Ecco Bird, lo sharing di scooter elettrici in fase di prova: «Su strada non possono circolare»

Ecco Bird, lo sharing di scooter elettrici in fase di prova: «Su strada non possono circolare»
Ci sono delle città in cui una mobilità alternativa, più economica e sostenibile soprattutto per l'ambiente, è una realtà che può manifestarsi in varie forme. A Londra, ad esempio, sta per approdare, in fase di prova, Bird, un servizio di sharing di piccoli scooter e monopattini elettrici.



Come riporta il Telegraph, la messa in prova, seguita con attenzione dal Ministero dei Trasporti britannico, avrà luogo in alcune strade private del villaggio olimpico di Londra. Questo perché una serie di leggi, tra cui una datata 1835, impedisce ai veicoli elettrici di circolare liberamente sulle strade pubbliche.

L'esperimento, quindi, seppur limitato e circoscritto, sarà fondamentale perché l'azienda possa ottenere una deroga e offrire il servizio su larga scala e in tutta la città. Con la fase di lancio, sbloccare un mezzo elettrico costerà una sterlina, mentre per ogni minuto di utilizzo si pagheranno 0,2 sterline. «Vogliamo dimostrare che questo tipo di mobilità non solo è sostenibile, ma anche in grado di funzionare» - ha spiegato Richard Corbett, numero uno di Bird - «Per questo, speriamo di poter ottenere deroghe o riforme delle leggi attualmente in vigore».
Martedì 6 Novembre 2018, 10:36 - Ultimo aggiornamento: 06-11-2018 11:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-11-07 17:58:53
ma camminare no, eh, non sia mai, poi hanno anche il coraggio di dire "siamo obesi ma non è colpa nostra"...

QUICKMAP