Febbre Apple, da iOS 11 ai nuovi iPhone: tutte le novità attese

di Rosita Rijtano

  • 685
«Progetto Ciclope», come il mitologico mostro dal grande occhio che vede tutto. Questo è il nome in codice che casa Apple ha assegnato allo smartphone pensato e sviluppato per il decennale che sarà presentato tra poche ore sul palco dello Steve Jobs Theater, auditorium perno della nuova sede dell'azienda a forma di astronave. Forse non a caso. Perché, stando alle indiscrezioni che circolano in Rete da giorni, il riconoscimento facciale sarà uno dei punti di forza del nuovo iPhone. Tanto da farlo diventare un potente occhio digitale, in grado di riconoscere il viso del proprietario senza lasciarsi ingannare.

E se è vero che prima di Cupertino ci hanno già pensato sia Sony che Samsung, come al solito Apple promette di sbaragliare la concorrenza puntando sulla qualità: su un processo meno farraginoso e più intuitivo. Con una tecnologia «due anni avanti» rispetto a quella disponibile sui modelli della concorrenza, dicono gli analisti di Kgi.

FACE ID
Si tratta di una tecnologia sviluppata da RealFace, startup israeliana che Tim Cook ha acquistato per 2 milioni di dollari e dovrebbe essere più affidabile delle attuali, tanto da riconoscere il proprietario con e senza occhiali, e soprattutto distinguere tra volti reali e fotografie. Ma non si limiterà a questa funzione. Apple utilizzerà la tecnologia anche per  le Animoji: cioè emoticon ed emoji che cambieranno espressione leggendo quella sul volto dell'utente.

IL DISPLAY
Lo schermo sarà dotato di display Oled, prodotto dalla rivale Samsung, avrà cornici sottili e si estenderà per quasi tutta la superficie frontale dello smartphone. Secondo quanto riporta Bloomberg, nella versione X non ci sarà più il pulsante fisico "Home": per accedere alla schermata bisognerà far scorrere il dito dal basso verso il centro dello schermo. Una rivoluzione perché quel tasto è fondamentale per il modo in cui oggi usiamo l'iPhone. 

IOS 11
Tante le novità del nuovo sistema operativo: iOS 11, che muterà per accordarsi al nuovo design. Uno dei cambiamenti più significativi riguarderà l’Appstore: alle classifiche si aggiungerà un sistema ritagliato su misura che suggerisce contenuti ad hoc, con una migliore categorizzazione. Mentre Siri avrà una rinnovata voce naturale sia maschile che femminile per l’assistente: traduzioni dall’inglese in francese, tedesco, italiano o spagnolo e suggerimenti ancora più cuciti su misura.

PREZZO E MODELLI
Accanto a iPhone X, che costerà tra i 1,199 e i 1,249 dollari, vedremo anche iPhone 8 e iPhone 8plus, le evoluzioni dei modelli ora in commercio, 7 e 7plus. Il loro prezzo dovrebbe aggirarsi sempre intorno a quella cifra. 

iWATCH e AirPods
Il nuovo iWatch avrà connessione LTE, nel tentativo di svincolarsi sempre di più dal collegamento, adesso necessario, con lo smartphone. Per quel che riguarda il design, nulla di particolarmente nuovo rispetto ai modelli precedenti. Ma la nuova «corona digitale» sarà colorata di rosso. Piccoli cambiamenti estetici in vista anche per AirPods, gli auricolari intelligenti lanciati lo scorso anno: il led che indica la carica sulla custodia sarà spostato all'esterno. Così sarà possibile controllare l'autonomia senza aprirla.  

APPLE TV
Poco si sa, invece, sulla nuova Apple Tv 4K/Hdr, che rafforzerà ancora di più l'impegno dell'azienda verso la produzione di contenuti video.
Lunedì 11 Settembre 2017, 19:07 - Ultimo aggiornamento: 16-09-2017 17:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP