Le femministe contro l'iPhone XS e XS Max: «Troppo grande per le mani delle donne»

Le femministe contro l'iPhone XS e XS Max: «Troppo grande per le mani delle donne»
Neanche il tempo di essere presentati e per i nuovi iPhone, l'XS e l'XS Max, sono arrivate subito le prime critiche. Alcune donne e associazioni femministe, infatti, accusano Apple di aver lanciato un prodotto che, per le sue stesse caratteristiche, è destinato ad un utilizzo soprattutto maschile.

Il fidanzato la tradisce, lei pubblica lo screenshot su Whatsapp: condannata a due anni​



In particolare, sotto accusa c'è l'iPhone XS Max, che con i suoi 16 centimetri e mezzo di lunghezza può vantare lo schermo più grande mai fabbricato dall'azienda di Cupertino. Secondo diverse esponenti femministe, Apple non avrebbe considerato le esigenze delle utenti. Lo riporta il Telegraph.
La prima a far esplodere il caso è stata Zeynep Tufekci, scrittrice e giornalista del New York Times, che su Twitter aveva scritto: «Apple ha detto di voler raggiungere un pubblico sempre più numeroso, proprio mentre lanciava l'unico smartphone che io non sono in grado di tenere in mano. Si vantano del grande schermo dell'iPhone XS Max e le donne con le mani piccole, come me, rischiano costantemente di farlo cadere».

Anche l'attivista Caroline Criado Perez ha dichiarato: «Sono sconcertata, Apple dovrebbe realizzare gli smartphone pensando anche alla fisionomia femminile. Le donne dovrebbero essere furiose, ma non solo, perché stiamo parlando di un articolo molto costoso che però non è adatto a chi ha le mani piccole». Sophie Walker, femminista britannica, ha invece affondato un attacco diverso all'indirizzo di Apple e di un sistema considerato ancora troppo maschilista: «Fino a quando in aziende come loro non ci saranno donne a occupare i posti di vertice, così come nella politica e nella classe dirigente, i nostri bisogni rimarranno sempre in secondo piano».
Lunedì 17 Settembre 2018, 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP