Apple in crisi: bruciati 430 miliardi

di Francesco Lo Dico

0
  • 337
Da ottobre a oggi sono finiti in fumo 430 miliardi di dollari. Tagliate di brutto le stime sui ricavi: meno nove miliardi. E il tonfo in borsa è di quelli eclatanti: l'indice Dow Jones cede il 2,85% a 22.683 punti, il Nasdaq segna -2,79%. Ormai gli analisti non hanno più dubbi: finiti gli anni d'oro, la Apple ha imboccato il tunnel della crisi. Nella lettera inviata agli investitori, il Ceo dell'azienda, Tim Cook, non nasconde l'imbarazzo. Ad aver avvelenato la Mela, spiega Cook, è stata la contrazione del mercato degli smartphone in Cina, definita «particolarmente acuta».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 5 Gennaio 2019, 08:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP