Leonardo: primo volo senza pilota
per l'elicottero Solo made in Sud

L'elicottero a controllo remoto SW-4 Solo realizzato da Leonardo ha completato con successo il suo primo volo senza pilota a bordo presso l'aeroporto di Taranto-Grottaglie. Il velivolo è rimasto in volo per 45 minuti, mostrando eccellenti doti di controllabilità dei sistemi e di manovrabilità. I test effettuati hanno compreso, tra gli altri, accensione e spegnimento dei motori da remoto, decollo e atterraggio automatico, volo stazionario e traslato verso e dalla zona di operazioni, simulazione di una missione di sorveglianza. L’SW-4 Solo ha raggiunto una quota di circa 450 metri e una velocità di circa 110 chilometri all'ora.

«Questo risultato – ha commentato Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo – fornisce un'ulteriore prova della leadership di Leonardo in Europa in un settore sempre più importante come quello dello sviluppo di completi sistemi unmanned. Continueremo a investire con sempre maggior impegno nell'innovazione e nell'espansione della nostra presenza in questo campo. Siamo lieti – ha aggiunto il manager – del contributo fornito dall'aeroporto di Grottaglie e della collaborazione assicurata dai nostri partner e dalle autorità competenti per questo importante successo».

Il Solo, derivato dell'elicottero SW-4 prodotto nello stabilimento di Leonardo in Polonia e dotato di avanzati sistemi e sensori anch'essi realizzati da Leonardo in Italia e nel Regno Unito, è unico nel suo genere perché progettato per operare con o senza pilota a bordo. L'avvio delle campagne sperimentali a Grottaglie risale al dicembre 2016, intervallate da varie attività di prova in Polonia, con l'obiettivo di verificare le caratteristiche di condotta del velivolo e validarne le procedure di volo, sia in condizioni normali sia di emergenza.

Le prime attività in Italia sono state svolte nell'ambito di una collaborazione avviata nel 2015 tra Leonardo, Aeroporti di Puglia e il Distretto tecnologico aerospaziale per il «Grottaglie Test Bed», che si candida così a diventare la soluzione italiana alla richiesta dell'industria nazionale ed europea per la sperimentazione di velivoli unmanned. Tra gli obiettivi, anche la validazione di procedure e normative per l'impiego di velivoli senza pilota.
Martedì 27 Febbraio 2018, 13:39 - Ultimo aggiornamento: 27-02-2018 13:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP